Il sindaco di Messina annuncia il coprifuoco: «Non voglio avere sulla coscienza vittime del futtitinni»

di Enzo Boldi | 11/03/2020

Messina
  • La scelta del comune di Messina: tutto chiuso fino al 3 aprile

  • Lo ha annunciato il sindaco Cateno De Luca

  • Il coprifuoco scatterà a 24 ore dalla lettura dell'ordinanza (oggi alle 19)

La decisione forte è stata annunciata dallo stesso sindaco Cateno De Luca. Sarà indetto un coprifuoco a Messina nel tentativo di evitare il contagio da Coronavirus. Il primo cittadino siciliano ha annunciato la misura draconiana a che sarà ufficializzata nel tardo pomeriggio di oggi con la firma dell’ordinanza: chiusura di tutte le attività pubbliche e private – con esclusione di quelle di approvvigionamento dei beni di prima necessità – e  divieto di uscire per tutti i cittadini.

LEGGI ANCHE > Il governo alza il tiro contro il coronavirus: «Piano da 25 miliardi per contrastarlo»

«Non voglio avere sulla coscienza vittime del futtitinni!». Inizia così il comunicato diffuso sui canali social da Cateno De Luca, con l’annuncio dell’inizio del coprifuoco a Messina. «Sarà prevista la chiusura di tutte le attività, pubbliche e private, sino al 3 aprile – spiega il primo cittadino su Facebook e Instagram -. Resteranno aperte solo le attività per l’approvvigionamento dei generi di prima necessità. Ci sarà un piano per il controllo del territorio».

 

Il coprifuoco a Messina per Coronavirus

«Se le Regioni del centro-nord sono in emergenza, pur avendo dal punto di vista sanitario strutture all’avanguardia -prosegue il sindaco di Messina – qui al Sud l’aumento del contagio sarebbe una tragedia annunciata. Da mie riservate notizie, in tutta la provincia di Messina ci sono appena 10 posti letto disponibili in rianimazione; in Sicilia saranno 70 in tutto. Ma anche se fossero 150 rispetto al rischio di una pandemia nel nostro territorio, cosa succederebbe? Attendo che qualcuno mi smentisca. Volete capirlo che qui l’aumento della diffusione del virus sarebbe una tragedia annunciata?».

24 ore per adeguarsi

Una misura difficile, ma inevitabile secondo il sindaco di Messina. L’ordinanza sarà letta alle 19 di questa sera sulla propria pagina Facebook e saranno data 24 ore a tutti i cittadini per adeguarsi alle nuove disposizioni imposte dal Palazzo Zanca.

(foto di copertina: da pagina Instagram di Cateno De Luca)