Non è vera la notizia del trasferimento dell’ufficiale della Marina Militare protagonista del ballo contestato

La smentita ufficiale arriva dal Ministero della Difesa

07/08/2020 di Enzo Boldi

Nonostante le notizie che stanno circolando da alcune ore sul web (complici alcuni siti web), non è vero che la Marina Militare ha preso provvedimenti nei confronti dell’ufficiale protagonista del video divenuto virale sui social nelle ultime ore. Quel filmato mostra alcuni soldati in divisa fare una coreografia sulle note della hit Jerusalema, molto in voga nelle ultime settimane su TikTok.

LEGGI ANCHE > La storia dei militari della Marina italiana che ballano in divisa | VIDEO

Come spiega Fanpage, i vertici della Marina Militare hanno negato le misure di trasferimento (a La Spezia) e di procedimento disciplinare nei confronti dell’ufficiale che per prima ha iniziato a ballare sulle note di Jerusalema, dando il via a quella coreografia che in poche ore ha fatto il giro del web partendo da un video pubblicato su Youtube e finito su tutti i social network, provocando reazioni divertite e (in molti casi), indignate.

Marina Militare smentisce trasferimento della ufficiale protagonista del video virale

«Al momento sono false le voci relative ad un procedimento disciplinare e quelle di un trasferimento dell’ufficiale», ha comunicato l’ufficio stampa della Marina Militare a Fanpage. Insomma, al momento le notizie date per certe sul web non sono reali. Questo non vuol dire, però, che l’apertura di un procedimento disciplinare – dopo aver ricostruito e contestualizzato il dove, il come, il quando e il perché sia stata registrata quella coreografia – non avverrà. Ma per adesso si tratta di un’informazione priva di fondamento.

La coreografia e il ballo della discordia

Secondo alcune ricostruzioni, quel video sarebbe stato girato all’interno della Scuola per sottufficiali di Taranto. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, fonti della Marina Militare hanno fatto sapere che quel filmato è stato girato in un momento di svago, dopo la cerimonia di giuramento. Insomma, non sarebbe stata una cerimonia ufficiale – all’inizio si era parlato dell’alzabandiera – ma di una fase di rompete le righe.

(foto di copertina: da video Youtube)

Share this article
window._taboola = window._taboola || []; _taboola.push({ mode: 'thumbnails-b', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix' }); -->