Quelli che sono arrivati a Maratea (Basilicata) da La Spezia (in Liguria) in barca a vela in piena emergenza Covid-19

di Redazione | 20/03/2020

Maratea
  • Tre persone controllate nella giornata del 19 marzo a Maratea: erano partite in barca a vela da La Spezia

  • Il decreto #IoRestoACasa non ha fermato la loro traversata

  • Con le autorità hanno provato a giustificarsi dicendo che il proprietario della barca era malato di cuore

Con le autorità locali che li hanno attesi nel porticciolo di Maratea, in Basilicata, avevano provato a giustificarsi dicendo di accompagnare il proprietario della barca a vela che era ‘malato di cuore’. Tuttavia, le autorità locali hanno accertato che tutti e tre i passeggeri arrivati nella cittadina lucana via mare, partendo da La Spezia, erano in buone condizioni di salute. Le tre persone sono state quindi denunciate per aver violato le recenti prescrizioni dell’esecutivo sulla limitazione degli spostamenti nel corso dell’emergenza sul coronavirus.

LEGGI ANCHE > L’Italia che non rispetta il decreto #IoRestoACasa: aumentano le denunce

Maratea, tre persone arrivate da La Spezia in barca a vela

Secondo la ricostruzione fatta nelle prime ore dopo la denuncia, la barca a vela sarebbe partita dal porto di La Spezia, approfittando anche delle favorevoli condizioni meteorologiche degli ultimi giorni. Dopo una prima tappa nell’isola di Ischia, l’imbarcazione si è diretta verso la cittadina lucana che si affaccia sul mar Tirreno. Qui sono stati denunciati dalle autorità competenti e subito dopo sono stati aiutati dalla protezione civile che ha offerto loro dei viveri.

Il sindaco di Maratea Daniele Stoppelli – nel corso di una diretta Facebook nella giornata di ieri – ha specificato che i controlli al porto della cittadina sono stati tempestivi, grazie all’intervento dell’ufficio circondariale marittimo e della polizia locale. «Abbiamo deciso – ha detto il primo cittadino – di far allontanare dalla nostra città e dal nostro porto il veliero che quindi non può costituire alcun pericolo per i cittadini. Sono state attuate tutte le misure necessarie a fermare la loro navigazione, dal momento che abbiamo constatato come non ci fosse alcuna necessità di un loro approdo a Maratea».

L’intervento del sindaco di Maratea sul caso

I cittadini della località balneare lucana hanno comunque espresso qualche preoccupazione, dal momento che il controllo è avvenuto in mattinata, mentre la ripresa della navigazione da parte della barca a vela è avvenuta esclusivamente nel pomeriggio. Tuttavia, le tre persone non presentavano sintomi riconducibili a Covid-19.