L’Italia che non rispetta il decreto #IoRestoaCasa: crescono le denunce, 8mila solo ieri

di Ilaria Roncone | 17/03/2020

  • Solo nella giornata di ieri siamo arrivati a quota 8mila denunciati

  • All'aumentare dei controlli corrisponde un aumentare delle denunce

  • Segnalati sia i singoli cittadini che gli esercizi commerciali che non rispettano le regole

La triste notizia arriva dal Viminale. Solo nella giornata di ieri sono 8mila le persone denunciate in seguito ai controlli per verificare il rispetto del decreto #IoRestoaCasa. Ben 8mila individui, quindi, sono stati beccati fuori casa senza riuscire a dare alle forze dell’ordine una ragione effettiva o all’interno dei propri negozi senza poterli tenere aperti. Il dato segna un aumento del 13,5 % delle denunce in più in un giorno.

LEGGI ANCHE >>> Morti due dipendenti delle Poste in provincia di Bergamo: “Basta, è ora di chiudere gli uffici postali”

Cresce il numero delle persone beccate fuori casa senza un valido motivo

Nella giornata di ieri il Viminale ha registrato oltre 170mila controlli con 8mila denunce per infrazione del Dpcm. Di questi 7.890 sono privati cittadini e 217 sono titolari di esercizi commerciali. L’altro ieri le denunce erano state 7.120 per i cittadini e 120 per i titolari di esercizi commerciali. Un aumento del 13,5% in un solo giorno, quindi, delle persone denunciate per “falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale” o per “false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri”. Per quanto riguarda nello specifico gli esercizi commerciali, ne sono stati controllati 97.551 (33.437 in più del giorno prima). Dall’11 marzo ad oggi i controlli effettuati sul territorio nazionale sono stati oltre 660mila. All’aumentare dei controlli corrisponde anche, purtroppo, l’aumentare delle infrazioni scoperte.

Aumentano i controlli, aumentano le denunce

Alla crescita dei controlli corrisponde la crescita delle denunce. Il 12 marzo, primo giorno di entrata in vigore del decreto, le denunce sono state 2.162 per i cittadini a fronte di 106.659 e 113 per gli esercizi commerciali a fronte di 18.994 verifiche. Nella giornata di ieri, lunedì 16 marzo, sono state denunciate 770 persone in più rispetto alla giornata di domenica 15 marzo. Sull’intero periodo (11-15 marzo) i controlli sono stati 665.480 e le persone denunciate 27.616 in tutto. Parlando invece degli esercizi commerciali, i controlli sono stati  317.951 nel medesimo lasso di tempo con la conseguente denuncia di un totale pari a 1.102 negozianti. Così come per i singoli cittadini, anche per gli esercizi commerciali c’è stato un aumento dei denunciati.

 

 

(Immagine copertina da Pixabay)