Vito Crimi definisce la notizia del finanziamento al M5S dal Venezuela una «ridicola fake news»

di Enzo Boldi | 15/06/2020

M5S Venezuela

La notizia, come inevitabile vista la sua gravità, ha creato uno scossone nel mondo politico. Il Movimento 5 Stelle fa quadrato e le opposizioni – come altrettanto ovvio – chiedono ai pentastellati di chiarire i rapporti con il Paese guidato da Nicolas Maduro. Questa mattina il quotidiano spagnolo ABC ha parlato dei presunti rapporti M5S Venezuela che sarebbero culminati con un finanziamento da 3,5 milioni di euro (in contanti) nel 2010 per la campagna elettorale. Ora Vito Crimi, capo politico del Movimento, parla di fake news.

LEGGI ANCHE > ABC dice che Maduro inviò 3,5 milioni di finanziamento al «partito rivoluzionario e anticapitalista» M5S

«Quella dei presunti finanziamenti del Venezuela al Movimento 5 Stelle è una fake news semplicemente ridicola e fantasiosa – si legge in una nota diffusa da Vito Crimi sul caso che sta riempiendo le pagine di tutti i quotidiani italiani -. Sulla questione non c’è altro dire, se non che del lontano 2010 ricordo quando ero candidato presidente alle regionali in Lombardia». Il capo politico M5S fa riferimento alle campagne elettorali dell’epoca, finanziate con micro-donazioni da parte dei cittadini italiani.

M5s Venezuela, Crimi parla di fake news

«Anche allora, così come negli anni a seguire, quella che realizzammo fu una campagna elettorale fatta con pochissime risorse e mezzi, frutto di micro donazioni dei cittadini italiani – spiega ancora Vito Crimi smentendo la notizia del caso M5S Venezuela -. Per il resto, valuteremo se adire alle vie legali. Certamente non ci lasciamo distrarre da certe sparate o intimidire da quei partiti e poteri che già le stanno cavalcando per cercare di indebolire la nostra posizione di baluardo a tutela degli interessi dei cittadini».

La reazione delle opposizioni

Lega e Fratelli d’Itali hanno immediatamente chiesto chiarezza e verità dopo l’accusa mossa dal quotidiano spagnolo ABC, sottolineando come anche la magistratura dovrebbe indagare su questi presunti rapporti M5S Venezuela. Tajani (Forza Italia) dice che questa notizia fa capire perché il governo italiano non abbia preso posizioni sui fatti accaduti nel Paese dell’America Latina nei mesi scorsi.

(foto di copertina: da pagina Start, SkyTg24)