Il disco sovranista si è inceppato sul ‘radical chic’. E dal Twiga Santanché attacca Littizzetto

di Enzo Boldi | 16/08/2019

Littizzetto

I tormentoni estivi ti entrano in testa per poi svanire con le prime piogge che riportano la mente alla cruda realtà della fine delle vacanze. Ma con tempismo perfetto la flotta sovranista ha preso di ,ira Luciana Littizzetto per la sua richiesta di far sbarcare i migranti a bordo della Open Arms. Dopo Giorgia Meloni (prima di lei c’è stato Matteo Salvini), ecco che dalla spiaggia delle Versilia (dove ha anche realizzato un video per parlare della situazione politica in Italia) torna in auge la figura di Daniela Santanchè che, in pratica, fa copia e incolla delle parole della sua leader.

Dopo una seduta di palestra e pilates al Twiga – lo stabilimento di Flavio Briatore a Marina di Pietrasanta – e un bagno nel mare della Versilia, la deputata di Fratelli d’Italia ha voluto lasciare un messaggio su Twitter rivolto alla richiesta di sbarco dei migranti a bordo della nave Open Arms fatta da Luciana Littizzetto. E il messaggio sembra essere un copia e incolla, quasi da bot, di quanto già girava in rete dopo la gogna mediatica di questa mattina rilanciata da Matteo Salvini.

Littizzetto pizzicata da Santanchè (dalla spiaggia)

«La Littizzetto ha già annunciato quanti migranti della Open Arms ospiterà a casa sua vero?! Diversamente il suo sarebbe uno sfoggio di ipocrisia radical chic, ma lo escludiamo», ha cinguettato dalla spiaggia Daniela Santanchè. Insomma, chiedere umanità prevede risposte populiste tipiche di chi ama fare di tutta l’erba un fascio. Anche perché il mondo intero potrebbe chiedere alla stessa deputata di Fratelli d’Italia perché non abbia offerto na cabina, un ombrellone e un lettino ai terremotati del Centro Italia, che vengono strumentalizzati in questa guerra tra popoli con la politica che si diverte a giocare sulla loro pelle, aizzando l’odio. 

Dal Twiga le lezioni di radical chic

Eppure, dal caldo del Twiga Club di Marina di Pietrasanta, in Versilia, anche Daniela Santanchè – per seguire le orme della sua leader Giorgia Meloni – ha voluto dare lezioni di opportunismo. Il tutto seduta da uno dei lettini di uno degli stabilimenti più in e costosi d’Italia e dove non c’è spazio per gli esseri umani comuni. Eppure si vogliono dare lezioni sull’essere radical chic. Forse, in Versilia, gli specchi sono rotti.

(foto di copertina: da profilo Instagram di Daniela Santanchè)