Impeachment, formalizzate le accuse contro Trump: abuso di potere e ostruzione

di Gaia Mellone | 10/12/2019

Donald Trump

Durante una conferenza stampa convocata dai Democratici sono stati rivelati i due capi di accusa formulati contro Donald Trump: si tratta di abuso di potere e ostruzione. Se approvati dalle prossime votazioni alle camere, il tycoon diventerà il terzo presidente degli Stati Uniti ad essere sotto impeachment.

Impeachment, formalizzate le accuse contro Trump: abuso di potere e ostruzione

LEGGI ANCHE> Impeachment Trump, cosa succede ora dopo l’accusa di Nancy Pelosi

Il presidente Usa Donald Trump è stato formalmente accusato di abuso di potere e ostruzione al Congresso per le pressioni esercitate sul presidente Ucraino per sconfiggere i rivali nella sua campagna elettorale per la rielezione nel 2020. «Il nostro presidente detiene la massima fiducia del pubblico – ha dichiarato Jerry Nadler, rappresentate della Camera e presidente della commissione Giustizia- Quando tradisce quella fiducia e si mette davanti al paese, mette in atto la costituzione, mette in pericolo la nostra democrazia e mette in pericolo la nostra sicurezza nazionale».

Le accuse ora dovranno essere votate dalla Camera dei rappresentanti, la prossima, dopo il voto tra mercoledì e giovedì della commissione giustizia. Poi sarà la volta del Senato, dove però il partito di Trump detiene la maggioranza dei seggi.

Donald Trump ha immediatamente commentato i capi di accusa tramite Twitter dove, utilizzando l’hashtag per le elezioni 2020, ha scritto che «mettere in stato d’accusa un presidente che tramite risultati, compresa la realizzazione dell’economia forse più forte della storia del nostro Paese, ha provato di avere una delle presidenze più di successo di sempre, e cosa più importante, che non ha fatto NIENTE di sbagliato, è una assoluta Follia Politica!».

(Credits immagine di copertina:  Â© Michael Brochstein/ZUMA Wire)