La leghista pugliese chiede a Salvini di ascoltare le colleghe «senza i soliti filtri maschi che come cobra ti avvolgono»

di Ilaria Roncone | 27/06/2020

  • La collega pugliese di Salvini sostiene che il leader del Carroccio sarebbe circondato sempre e solo da uomini

  • Anche quando hanno un curriculum politico di tutto rispetto, le colleghe non otterrebbero mai un ruolo rilevante accanto a Slavini

  • «Ti va di ascoltarle senza i soliti filtri maschi che come cobra ti avvolgono?»

Francesca Dascoli è un’ex consigliera comunale di Barletta, in Puglia. Dopo la visita di Salvini nella sua regione la donna ha deciso di scrivergli una lettera aperta su Facebook facendo presente come tenda a circondarsi sempre e solo di uomini quando gira per l’Italia e – più in generale – quasi sempre, facendo politica. Sono poche le eccezioni che vedono il leader del Carroccio affiancato da done, nonostante – spiega Dascoli – ce ne siano molte con curriculum politici molto validi.

LEGGI ANCHE >>> Salvini in treno, seduto nel posto non utilizzabile per il distanziamento sociale

L’ex consigliera di Barletta a Salvini: «Ti circondi solo di maschi»

La lettera aperta che ha pubblicato sui social recita: «Caro Matteo, ci sono molte donne nel tuo partito in Puglia, con esperienza e curriculum politici rispettabilissimi. Ti va di ascoltarle senza i soliti filtri maschi che come cobra ti avvolgono?». La provocazione è chiara: Matteo Salvini si circonda sempre e solo di uomini del suo partito e non lascia spazio alle donne, riservando loro solamente posti marginali e ruoli subalterni. Le considerazioni della leghista arrivano dopo il tour che Salvini ha fatto in Puglia negli scorsi giorni.

Chi è Francesca Dascoli

Ha 45 anni e un passato politico di un certo peso, Francesca Dascoli. Tra i bianchi del consiglio comunale di Barletta quando il sindaco era Pasquale Cascella – ex portavoce di Giorgio Napolitano -. Diventa consigliera nel 2013 per poi sedere in mezzo al gruppo di Area Popolare guidato dall’ex sottosegretario al Lavoro nei governi Renzi e Gentiloni Massimo Cassano, ora capo dell’Arpal Puglia, l’Agenzia regionale politiche attive del lavoro. La Dascoli è stata anche consulente organizzativo e responsabile pubbliche relazioni esterne per le elezioni provinciali Bat 2009 quando c’era il sindaco Francesco Salerno. A un certo punto ha deciso di unirsi a Salvini, per il quale nutre «immutata stima» nonostante le parole che gli ha rivolto.