Perugia, la Festa della Rete continua la sua battaglia contro l’hate speech

di Redazione | 06/11/2019

Festa della Rete

Festa della Rete ai nastri di partenza per la sua edizione 2019. A Perugia, dall’8 al 10 novembre, si svolgeranno eventi e manifestazioni che daranno la possibilità ai fenomeni del web di uscire dagli schermi di pc e smartphone, di fuggire – per una volta – dalla realtà virtuale delle timeline di Facebook e di Instagram e di entrare in contatto con il pubblico in carne e ossa. I like si trasformeranno in applausi.

LEGGI ANCHE > Cosa ci ha insegnato la Festa della rete

Festa della Rete, l’evento 2019 a Perugia

Come al solito, la Festa della Rete si presenterà come un evento vario e multiforme, che raccoglierà al suo interno le più varie tra le nuove tendenze del web. In modo particolare, anche quest’anno come in passato, gli organizzatori cercheranno di trasmettere il messaggio di sensibilizzazione contro l’odio in rete. A questo proposito, saranno tanti gli eventi dedicati al tema in questa tre giorni di appuntamenti tra le mura storiche della città umbra.

Del resto, le tematiche dell’appuntamento saranno già fortemente caratterizzate a partire dal primo incontro della manifestazione, con la presentazione – l’8 novembre alle 14 – del libro di Flavio Alivernini su Laura Boldrini: La Grande Nemica è un testo che racconta di come l’ex presidente della Camera sia diventata nel tempo il bersaglio preferito dell’odio in rete.

Gli appuntamenti più interessanti della Festa della Rete

Non sarà l’unico appuntamento del genere: sempre venerdì pomeriggio, alle 18, si svolgerà il dibattito Dallo streaming all’odio online: il rapporto fra calcio e web con Pierluigi Pardo, Riccardo Cucchi e Serse Cosmi. Nelle giornate successive, si affronterà anche il tema della discriminazione e del coming out sul web e ci si concentrerà, insieme a Selvaggia Lucarelli, sulle responsabilità di chi diffonde messaggi d’odio sul web, in un dibattito che vedrà protagonisti anche il giornalista Paolo Borrometi, Padre Enzo Fortunato dei frati di Assisi e il direttore del Corriere dell’Umbria Davide Vecchi.

Immancabile, poi, l’appuntamento con gli Internet Awards: la premiazione è prevista nella serata del 9 novembre con una cerimonia al Teatro Morlacchi alla quale parteciperanno anche gli organizzatori dell’evento Gianluca Neri, Gigi Mazzeschi, Claudia Alfonso, Matteo Grandi. A gareggiare, con oltre 300 candidature, sono un totale di 31 categorie. Tra queste il miglior sito, personaggio dell’anno, personaggio rivelazione, miglior articolo o post, community, pagina Facebook, trasmissione TV e radio, creator-videomaker, foodblogger e travelblogger, hashtag, miglior tweeter ed instagrammer.