Alla fine Fausto Leali è stato squalificato dal GfVip

Le frasi sui neri e su Mussolini hanno portato alla cacciata dalla Casa di Cinecittà

di Enzo Boldi | 22/09/2020

Fausto Leali squalificato
  • Dopo le polemiche è arrivata la decisione ufficiale

  • Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip

  • Le frasi su Mussolini e quella "nero è un colore, neg*o una razza" hanno destato ovvie polemiche

Le frasi su Mussolini hanno smosso le coscienze. Quella sul «nero è un colore e neg*o è una razza» hanno reso la decisione finale inevitabile: Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip. Il cantautore lombardo, dopo le polemiche per alcune sue dichiarazioni all’interno della Casa di Cinecittà, è stato costretto ad abbandonare – con mestizia – il reality show di Mediaset. La decisione gli è stata comunicata durante la puntata andata in onda lunedì sera su Canale 5.

LEGGI ANCHE > Iva Zanicchi difende Fausto Leali: «Mussolini, benché dittatore, ha fatto tante cose prima delle leggi razziali»

«Il pubblico ti conosce bene, sia come grandissimo artista che come grande uomo – ha detto Alfonso Signorini comunicandogli la squalifica dal reality show -. Al di là delle tue reali intenzioni, però, il peso delle parole che hai pronunciato può e deve avere una sola conseguenza. Fausto, sei ufficialmente squalificato dal Grande Fratello».

Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip

Poi, nel suo rientro in studio, Fausto Leali squalificato ha provato a parlare di quel che è successo nei giorni scorsi all’interno della Casa, quando ha ripetutamente etichettato Enock Barwuah, fratello di Mario Balotelli, con l’appellativo «negr*o», prima di sentenziare (questa è la frase più grave su cui concentrare l’attenzione anche di chi ha contestato questa polemica): «Nero è un colore, neg*o è la razza».

«Pensavo che ridesse», ma quella su Balotelli non è stata l’unica frase su cui è scoppiata la polemica

«È successo che, parlando così, pensavo che ridesse». Su certi temi, sensibili a livello sociale e culturale, soprattutto tra i più giovani che assistono e guardano il Grande Fratello, non si deve ridere. Le cronache quotidiane, infatti, mostrano che le risate debbano essere riservate ad altro.

Quella sul fratello di Mario Balotelli, tra le altre cose, non è stata l’unica frase di Fausto Leali che ha creato problemi nella sua brevissima permanenza nella casa del Gf Vip. Infatti, il cantante – dopo solo 24 ore dal suo ingresso – aveva avuto modo di sottolineare anche un’altra affermazione piuttosto fuori luogo. Fausto Leali aveva definito Hitler come un fan di Mussolini e che, al di là delle leggi razziali, il dittatore aveva fatto anche tante altre cose.

Questa seconda affermazione, sebbene avesse provocato maretta tra gli autori e i commentatori del programma, non era stata ritenuta sufficiente per squalificare Fausto Leali. Anzi, alcune delle persone che, nelle reti Mediaset, commentano quanto accade ogni giorno nella casa hanno addirittura appoggiato la posizione di Fausto Leali: ecco, ad esempio, cosa aveva affermato Iva Zanicchi in una puntata di Pomeriggio Cinque con Barbara D’Urso.

(foto di copertina: da Grande Fratelli Vip, Canale 5)