Perché Donald Trump ha dato del razzista a Bloomberg

di Gaia Mellone | 11/02/2020

Donald Trump ha attaccato Michael Bloomberg di essere un «totale razzista» in un tweet che è stato poi cancellato. Nel post era incluso un video che riportava l’estratto di un intervento dell’ex sindaco di New York (dal 2001 al 2013) in cui spiegava non solo la tecnica del “stop-and-frisk”” della polizia ma anche il motivo per cui le forze di polizia vengono impiegate soprattutto nei quartieri con minoranze.

Perché Donald Trump ha dato del razzista a Bloomberg

LEGGI ANCHE> Stato dell’Unione: Trump dice che «il meglio deve ancora venire» e Nancy Pelosi strappa il suo discorso «pieno di bugie»

Il video incriminato riporta delle dichiarazioni fatte da Michael Bloomberg durante la sua recente apparizione ad Aspen. L’ex sindaco di New York ha pronunciato parole molto pesanti sulle minoranze e il controllo delle armi, oltre che sulle tecniche adottate dalla polizia newyorchese: parole talmente compromettenti che i suoi rappresentanti hanno richiesto all’Aspen Institute di non distribuire filmati della sua apparizione.

Il video con la registrazione audio però è stato comunque distribuito sottobanco, ed è diventato in poco tempo virale, catturando anche l’attenzione del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che lo ha ritwittato per poi cancellarlo.

Di fronte a circa 400 persone il miliardario fondatore di Bloomberg LP ha affermato che, al fine di salvare delle vite umane, la polizia dovrebbe sequestrare le pistole tra le minoranze, sopratutto tra i maschi con una età compresa tra i 15 e i 25 anni. «Questi ragazzi pensano che verranno uccisi comunque perché tutti i loro amici vengono uccisi – lo si sente dire nell’audio – ,Quindi non hanno alcun focus a lungo termine o altro. Per loro è uno scherzo avere una pistola, è uno scherzo premere il grilletto».

L’ex sindaco ha anche parlato della cosiddetta tecnica del “stop and frisk”, ferma e perquisisci ndr, utilizzata dalla polizia di New York. «Se riesci a impedire loro di essere assassinati, direi che qualsiasi cosa tu faccia è meno importante, passa in secondo piano». «Una delle conseguenze non intenzionali è che la gente dice: ‘Oh mio Dio, stai arrestando i bambini per la marijuana. Sono tutte minoranze – ha continuato a dire Bloomberg stando a quanto si sente nel video – Sì è vero. Perché mettiamo tutti gli sbirri nei quartieri delle minoranze?. Sì è vero. Perché lo fai? Perché è lì che si trova tutto il crimine».

(Credits immagine di copertina: screen profilo twitter Donald Trump)

TAG: Bloomberg