Cosa c’è di positivo e cosa c’è di negativo nei dati sul coronavirus del 17 aprile

17/04/2020 di Ilaria Roncone

La quotidiana conferenza stampa della Protezione Civile ha riferito anche oggi i numeri del contagio fornendo importanti informazioni sull’andamento. I dati coronavirus 17 aprile sono stati dati, come di consueto, dal capo della Protezione Civile Borrelli. I numeri confermano tanto il trend discendente della curva di contagio quanto la cautela che dobbiamo continuare ad avere per evitare possibili ricadute. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 355 nuovi casi (mai stati così pochi) e 2.563 nuovi guariti in più rispetto a ieri. Il dato sulle persone guarite arriva oggi a toccare quota 42.727. I deceduti oggi sono +575 (+2,6%), dato che porta il totale delle persone morte a causa del coronavirus in Italia a 22.745. Oggi gli attualmente positivi sono 106.962. Sono stati effettuati quasi 66 mila tamponi. Borrelli fa sapere che d’ora in poi le conferenze stampa si terranno il lunedì e il giovedì.

LEGGI ANCHE >>> Cosa c’è di positivo e cosa c’è di negativo nei dati sul coronavirus del 16 aprile

Dati coronavirus 17 aprile, cosa c’è di positivo

Da un’analisi fatta da YouTrend emerge come, a parte Piemonte e Toscana, il numero dei casi totali registrati nelle varie regioni sia minore questa settimana rispetto alla scorsa. Il calo di pressione sulle strutture ospedaliere prosegue, con 124 pazienti in meno. Anche i ricoverati con sintomi sono diminuiti di oltre 1000 pazienti, dato più basso registrato dal 27 marzo.

Dati coronavirus 17 aprile, cosa c’è di negativo

Le analisi dei numeri fatte da YouTrend sono state tradotte in una mappa dell’Italia che segna quali sono le regioni in cui il trend dei casi totali restituisce un numero maggiore questa settimana rispetto alla scorsa. In questa situazione si trovano Piemonte e Toscana.

(Immagine di copertina dal profilo Twitter YouTrend)

Share this article