Matteo Salvini convocato «urgentemente» dalla Commissione Antimafia

di Enzo Boldi | 12/06/2019

Commissione Antimafia
  • Il leader della Lega è stato convocato "con urgenza" dalla Commissione Antimafia

  • L'annuncio di Nicola Morra dopo mesi di sollecitazioni informali a cui non è mai stata data risposta

  • Nel mirino non solo l'arresto di Arata, ma tutte le altre inchieste sugli esponenti del Carroccio

Dopo mesi di sollecitazioni informali che non hanno mai ricevuto risposta, Nicola Morra – presidente della Commissione Antimafia – ha comunicato di aver inviato una convocazione ufficiale a Matteo Salvini affinché il ministro dell’Interno vada in audizione. Nel mirino non c’è (solamente) l’ultimo caso giudiziario dell’arresto in Sicilia del faccendiere Paolo Arata – che aveva contatti anche con l’ex sottosegretario leghista al Mit Armando Siri – ma anche tutte le altre inchieste che hanno coinvolto e stanno coinvolgendo esponenti del Carroccio.

«Ho richiesto, attraverso una lettera ufficiale, la convocazione del ministro dell’Interno Matteo Salvini in Commissione Antimafia – ha detto il presidente Nicola Morra – La lettera ufficiale è partita solo dopo numerose sollecitazioni informali per fissare una data di audizione già dalla terza settimana d’insediamento della commissione stessa, nel dicembre dello scorso anno. Il rispetto istituzionale avrebbe dovuto condurre a una veloce risposta alle interlocuzioni informali anche per dare precedenza a chi è preposto con le sue linee guida alla lotta alla mafia».

La Commissione Antimafia convoca «con urgenza» Matteo Salvini

Le sollecitazioni, dunque, non sono state ascoltate e ora arriva il richiamo ufficiale da parte della Commissione Antimafia. Nicola Morra, tra l’altro senatore del Movimento 5 Stelle, chiederà chiarimenti a Salvini non solo per i mancati riscontri delle precedenti sollecitazioni, ma anche degli ultimi casi di cronaca giudiziaria che vedono coinvolti gli esponenti della Lega, come i collegamenti tra Armando Siri e Paolo Arata.

Morra perde la pazienza contro il leader della Lega

«Essendo stati vani i tentativi messi in campo fino a ora, si è arrivati fino alla lettera ufficiale, che è solo l’ultimo passaggio che oggi, anche alla luce dei nuovi arresti in Sicilia, mi vede costretto a renderlo pubblico e ribadire l’urgenza dell’audizione del ministro Salvini». Morra, tra le righe (ma neanche troppo) ha perso la pazienza per la sottovalutazione del problema evidenziata dall’atteggiamento del leader della Lega. Nell’audizione, che dovrà essere fissata a breve, si parlerà sicuramente anche di questo.

(foto di copertina: ANSA/MASSIMO PERCOSSI)