I carristi del Carnevale di Viareggio non vogliono che Salvini visiti gli hangar e scrivono #portonichiusi

di Redazione | 18/02/2020

Carnevale Viareggio
  • Matteo Salvini ha annunciato la sua visita a Viareggio il 22 febbraio

  • Andrà anche nella cittadella del Carnevale

  • Ma i carristi protestano e lanciano l'hashtag #portonichiusi

Tempo di Carnevale a Viareggio. Ogni occasione è buona per una passerella elettorale, specialmente se nel 2o2o ci saranno le elezioni regionali in Toscana. Per questo motivo, Matteo Salvini aveva messo in programma una visita alla Cittadella del Carnevale, tra le botteghe artigiane che ogni anno costruiscono i famosi carri allegorici per la sfilata in Versilia. Quest’anno, però, alcuni carristi hanno deciso di chiudere le porte al leader della Lega e di rifiutare gentilmente la visita.

LEGGI ANCHE > Casalecchio di Reno e il bar che non fa entrare Matteo Salvini

Carnevale Viareggio contro Salvini, l’hashtag dei carristi

In modo particolare, è stato il Maradona dei carri di Carnevale, Umberto Cinquini, a parlare per primo e a cercare di raccogliere una serie di adesioni alla sua iniziativa lanciando l’hashtag #portonichiusi. Una sorta di parodia, in pieno stile carnascialesco, del motto elettorale #portichiusi, utilizzato dai social del leader del Carroccio nelle varie battaglie contro la gestione dei migranti.

«Non ho piacere – ha affermato – che la mia casa venga visitata da gente che odia». Una posizione di netto rifiuto, insomma, in vista della data del 22 febbraio quando a Viareggio sarà in programma la visita di Matteo Salvini. Insieme a lui, anche altri carristi di diverse categorie hanno scelto di chiudere il proprio hangar al leader della Lega. Nella cittadella del Carnevale, infatti, ogni artigiano ha un proprio spazio dove allestisce l’opera d’arte che sfilerà per le strade del centro della cittadina.

L’unica che ha cercato di essere ecumenica è stata, per ovvi motivi, la direttrice del Carnevale di Viareggio, Maria Lina Marcucci: «È nostro dovere accogliere chiunque – ha detto –, come del resto è sempre stato nella tradizione di questa manifestazione, ragion per cui apriremo gli spazi comuni della Cittadella, come ad esempio il Museo del Carnevale». Viareggio, nella giornata di sabato, sarà teatro di un nuovo confronto politico tra il leader della Lega e le sardine, che hanno deciso di manifestare nello stesso luogo scelto per la visita da Salvini: insieme al movimento, ci sarà anche il sindaco della città versiliana Giorgio Del Ghingaro, anche lui impegnato nelle prossime tornate amministrative.

TAG: Viareggio