Salvini organizza la ‘colazione con i cittadini’ di Casalecchio di Reno, ma il proprietario del bar si oppone

di Enzo Boldi | 15/01/2020

Casalecchio

casa vostra. Per la seconda volta nel giro di una settimana, ecco che la campagna elettorale di Matteo Salvini viene rimbalzata dai locali presso cui il leader della Lega – attraverso il lavoro organizzativo del proprio staff – si auto-invita, coinvolgendo anche i suoi sostenitori. Dopo il caso di Modena e dell’aperitivo al Pub Mr. Brown, ecco che a Casalecchio di Reno la storia si ripete. Questa volta a saltare è stata la «colazione con i cittadini», convocata dal segretario del Carroccio al Bar ‘La dolce Lucia’.

LEGGI ANCHE > Modena, Lega organizza aperitivo con Salvini all’insaputa del pub, il gestore: «Chiudiamo per ferie»

L’appuntamento era per le 9.30 e, qualche minuto prima, un gruppetto di una sessantina di persone si era ritrovato fuori dall’ingresso del bar ‘La dolce Lucia’ in attesa dell’arrivo di Matteo Salvini. Tutti in attesa di un selfie e una stretta di mano con il leader della Lega. Poi, però, l’imprevisto. Il gestore e proprietario del bar di Casalecchio di Reno, prescelto dal Carroccio, ha impedito l’ingresso delle persone all’interno del suo locale.

Casalecchio di Reno e il bar che respinge Salvini

Rispondendo alle domande dei cronisti, ha spiegato come sono andate le cose: «Mi hanno telefonato ieri sera ma non si fa così, io non mi presto durante la campagna elettorale. Lo dico da tre anni, l’ho detto anche al sindaco. Se vuole viene, prende un caffè e poi se ne va. Sul marciapiede fuori può fare quello che vuole. Io devo mantenere la sicurezza e l’ordine pubblico, non posso far entrare tutte queste persone in una volta. Possono andare ad aiutare altri a bar a prendere un caffè, non ho pregiudizi verso la concorrenza».

Una colazione indigesta

Motivi di ordine pubblico, dunque. Il gestore del bar di Caselecchio di Reno ha sottolineato come non abbia alcuna intenzione di prestarsi alla campagna elettorale e, soprattutto, ha criticato l’atteggiamento della Lega che gli ha comunicato questa decisione di organizzare la ‘Colazione con i cittadini’ senza alcun preavviso. Neanche il tempo per organizzare nulla. Il comizietto si è tenuto lo stesso fuori dal locale, prima di spostarsi perché intralciava il marciapiede.

(foto di copertina: da Google Maps)