Grazie agli haters di Chiara Ferragni, che hanno mandato in tendenza la Cappella Sistina

di Ilaria Roncone | 17/06/2020

Che la Cappella Sistina sia stata e continui ad essere in tendenza oggi è una cosa, di base, bellissima. In tanti potranno andare a vedere le foto di uno dei musei più belli d’Italia, nel cuore del Vaticano, un luogo che grida cultura a ogni passo. La ragione per cui Cappella Sistina è finito in tendenza, però, è piuttosto assurda. Andando a guardare si capisce subito che la ragione per cui in tanti ne hanno scritto è che Chiara Ferragni e Fedez l’hanno visitata e, come sempre, tutto quello che toccano diventa oro o polemica.

LEGGI ANCHE >>> «Posso scattare foto nella Cappella Sistina se sono un influencer?» No. «Ah no?»

Cappella sistina in tendenza sui social per i Ferragnez

Cosa buona è giusta, dicevamo, ma se andiamo a indagare il perché c’è dell’incredibile. La Cappella Sistina è andata in tendenza a causa dei commenti degli haters di Chiara Ferragni. Sono in tanti ad essersi sprecati andando sui social e commentando il fatto che la coppia abbia fatto una visita guidata. La tesi sostenuta dagli haters è che ai comuni mortali non sarebbe concesso fare quello che Fedez e Ferragni hanno fatto, ovvero un tour guidato con fotografie annesse. Chiara Ferragni ha risposto che tutti hanno la possibilità di prenotare un tour guidati, dando così la possibilità agli haters di ribattere immediatamente: non tutti hanno 9 mila euro per farlo. La verità, però, è diversa.

Tutti possono fare un tour guidato della Cappella Sistina

La verità è che ognuno può visitare i Musei Varticani pagando per un tour guidato della durata di tre ore per quattro persone al costi di 80 euro a testa. Altro che 9 mila euro e altro che privilegi riservati agli influencer. E anche la questione foto e video della Cappella sistina, che da regolamento non potrebbero essere fatte, non è stata in realtà approfondita. Se è vero che risulta vietato utilizzare la macchina fotografica nella celebre cappella, è altrettanto vero che da regolamento – in riferimento a foto e video – «ogni eventuale impiego deve essere autorizzato dalla Direzione dei Musei e dei Beni Culturali». Non è dato sapere se, magari, la presenza di Fedez e Chiara Ferragni possa essere volutamente promozionale, per rilanciare le visite al museo dopo le conseguenze della chiusura causata dal coronavirus.