E la Campania?

Il ministero della Salute sta aspettando i dati ancora non pervenuti prima di prendere una decisione

09/11/2020 di Redazione

Sceneggiata napoletana

La Campania di Vincenzo De Luca, al momento, non fa registrare nessun cambio di status. Mentre Umbria, Abruzzo, Basilicata, Liguria e Toscana sono passate da zone gialle a zone arancioni, con il relativo innalzamento delle misure restrittive, la regione del sud – nonostante il numero piuttosto alto di contagi, che nell’ultima settimana ha visto un incremento di quasi 50mila unità – resta ancora in zona gialla.

LEGGI ANCHE > Ecco le nuove 5 regioni arancioni dall’11 novembre

Campania ancora zona gialla, ma potrebbe essere questione di tempo

Ma cosa ha determinato questo immobilismo su un territorio considerato a fortissimo rischio contagio? Probabilmente, il mancato arrivo dei dati necessari al monitoraggio della regione e degli indicatori che servono per stabilire ulteriori misure restrittive. Il sottosegretario alla Sanità Sandra Zampa ha detto – su Twitter – che la decisione sulla Campania verrà presa nella giornata di domani, quando si avranno quei dati che, al momento, non sono ancora pervenuti.

La Campania potrebbe passare – secondo alcune ipotesi – da zona gialla direttamente a zona rossa. Un lockdown totale come quello che il governatore Vincenzo De Luca aveva ampiamente pronosticato circa tre settimane fa, quando sembrava il pioniere delle chiusure. Invece, negli ultimi giorni la sua posizione è sembrata più morbida e più tollerante. Tuttavia, le scene che arrivano dagli ospedali non sono affatto rassicuranti e il monitoraggio potrebbe confermare questa impressione. Nella giornata di domani, si conoscerà il destino della regione.

Share this article