Matteo Salvini contro l’accoglienza dei migranti da Malta: «Io non autorizzo nulla, vediamo se arrivano»

di Gaia Mellone | 09/01/2019

  • Il premier maltese Joseph Muscat ha permesso lo sbarco dei migranti grazie all'accordo stretto con l'Unione Europea

  • Giuseppe Conte e Luigi Di Maio avevano dato la disponibilità italiana ad accogliere alcuni dei migranti da Malta

  • Matteo Salvini si oppone: «Non sono mai stato consultato, non autorizzo nulla»

La buona notizia è che Malta ha autorizzato lo sbarco dei migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye. La cattiva, è che ancora non si capisce se l’Italia ne accoglierà qualcuno. Giuseppe Conte e Luigi Di Maio sono convinti a collaborare con l’Unione Europea per ridistribuire i migranti in arrivo dalla Valletta, ma Matteo Salvini si oppone: «Io non autorizzo nulla».

LEGGI ANCHE > E così i migranti della Sea Watch arriveranno anche in Italia

Matteo Salvini ribadisce il no all’accordo con Malta: «Non ho autorizzato nulla, non sono mai stato consultato»

Matteo Salvini non è stato interpellato dai partner di governo prima di prendere la decisione di accogliere alcuni dei migranti che verranno ridistribuiti tra i paesi dell’Unione Europea. «Non sono stato consultato. Se ci deve essere una condivisione nel governo ci deve essere prima di prendere le decisioni» ha tuonato il leader del carroccio da Varsavia appena ha saputo dell’accordo raggiunto tra Malta e l’Unione Europea reso pubblico dal premier maltese Joseph Muscat durante la conferenza stampa.

Pur escludendo una crisi di governo, Matteo Salvini ha chiesto e preteso un «chiarimento politico» durante il vertice di maggioranza convocato per questa sera. Il ministro dell’Interno aveva ribadito più volte nei giorni scorsi di non avere nessuna intenzione di fare passi indietro rispetto alla sua decisione di non accogliere nemmeno i 15 migranti voluti dai colleghi pentastellati: «Sono assolutamente contrario, cedere alle pressioni e alle minacce è un segnale di debolezza che gli italiani non meritano», ha continuato il ministro dell’interno.

Matteo Salvini gela la Ue, Fratelli d’Italia: «si opponga e stacchi la spina al governo»

Una freddura che ha gelato anche l’Unione Europea, che probabilmente sperava di aver messo la parola fine all’odissea dei 49 migranti bloccati da settimane nelle acque maltesi. L’accordo stretto con Malta prevede la redistribuzione dei migranti tra 8 paesi Ue, ma da Bruxelles fanno sapere che l’Italia è l’unico paese a non aver ancora reso noto il numero dei migranti che è disposto ad accogliere. Un numero che probabilmente non c’è: il fronte pentastellato parla di 15 persone, e Salvini di zero. A sollevare i primi dubbi dopo l’annuncio del premier maltese Joseph Muscat è stato il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Francesco Lollobrigida che su Twitter ha chiesto «Chi ha deciso che l’Italia accoglierà immigrati SeaWatch e SeaEye?» e ha sollecitato il leader della Lega a dimostrare «che le sue non sono parole per social» e ad opporsi «con i fatti». Polemica ripresa anche da Giorgia Meloni che, sempre su twitter, ha invitato Salvini a staccare «la spina al governo» se non verrà disposto «il blocco navale a largo della Libia».

(Credits immagine di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)