Freccero su Luca e Paolo: «Quale epurazione? Ho chiesto loro di fare Toninelli a Quelli che il calcio»

di Gianmichele Laino | 05/01/2019

Carlo Freccero
  • Carlo Freccero ha annunciato la chiusura di Quelli che dopo il Tg

  • Rifiuta il termine "epurazione" per il duo comico Luca e Paolo

  • Ho chiesto loro di fare l'imitazione di Toninelli a Quelli che il calcio

Ancora sale sulla coda della polemica sulla cancellazione di Quelli che dopo il tg, la striscia quotidiana e serale di Raidue affidata alla coppia comica formata da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Interviene a stemperare le polemiche lo stesso direttore di rete Carlo Freccero, dopo che le sue parole avevano sollevato un polverone sui social newtork e avevano fatto insorgere le opposizioni.

LEGGI ANCHE > Raidue, la replica ironica di Luca Bizzarri a Carlo Freccero

Carlo Freccero rifiuta la definizione di ‘epurati’ per Luca e Paolo

Secondo Carlo Freccero, che ha affidato la sua controreplica all’agenzia stampa Adnkronos, non si può parlare di vera e propria epurazione: «Ho chiesto a Luca e Paolo di fare la parodia di Toninelli in diretta a Quelli che il calcio – poi si è lasciato andare a una battuta -. Questo dimostra come siano stati epurati. Gli ho chiesto infatti anche di salutarmi in diretta Michele Anzaldi».

Con queste parole, Freccero ha voluto allontanare i sospetti che la trasmissione serale Quelli che dopo il Tg di Luca e Paolo sia stata chiusa a causa dell’imitazione di successo del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. E rincara le polemiche con il membro della commissione di vigilanza Michele Anzaldi, rivolgendogli un saluto ironico.

La replica di Anzaldi al saluto ironico di Carlo Freccero

Proprio Anzaldi era stato tra i primi a protestare per la scelta di Raidue di interrompere il programma di Luca e Paolo: «Per la seconda volta Freccero – ha detto Anzaldi al quotidiano La Repubblica – si rivolge a me in modo sprezzante, ma il mio è un ruolo istituzionale come membro della Vigilanza. Dopodiché, tra qualche giorno sarò io a salutarlo con il suo curriculum buttato alle ortiche visto che la stiscia di Luca e Paolo sarà sostituita dall’approfondimento del Tg che ha una miriade di esposti per violazione della par condicio».

Il riferimento è al telegiornale diretto all’uomo scelto dalle destre, Gennaro Sangiuliano, che ultimamente ha dato una svolta sovranista alla fascia d’informazione della seconda rete pubblica. Sarà proprio un programma di approfondimento a cura del Tg2 a sostituire la trasmissione preserale di Luca e Paolo.

FOTO: ANSA/ ETTORE FERRARI