Mimmo Lucano ha rilasciato un’intervista esclusiva a Propaganda Live

di Redazione | 06/10/2018

Mimmo Lucano

Il sindaco di Riace Mimmo Lucano si trova ancora agli arresti domiciliari con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e abuso d’ufficio. Venerdì 5 ottobre ha rilasciato un’intervista esclusiva a Propaganda Live per spiegare in prima persona quello che sta vivendo dopo tutte le parole spesa in questi giorni.

LEGGI ANCHE > Viola Carofalo e i 1001 modi per esprimere solidarietà a Mimmo Lucano in tv

Mimmo Lucano, intervista esclusiva Propaganda Live

Visibilmente provato, Mimmo Lucano ha rimarcato il suo impegno come sindaco e ha fermamente difeso le sue scelte: “Io ho passato buona parte della mia vita ad accogliere in modo spontaneo delle persone che sono arrivare a Riace per una casualità, per uno sbarco. Abbiamo integrato le persone più disagiate”.

Mimmo Lucano, solidarietà Ada Colau sindaco Barcellona

Il fatto di agire o meno nella stretta legalità, inoltre, sembra non toccare più di tanto il primo cittadino del comune calabrese: “L’accortezza fondamentale è avere rispetto per la dignità delle persone e capire perché arrivano nei nostri territori. Ho sempre pensato che l’immigrazione è il prodotto di enormi ingiustizie che ci sono nel mondo“.

Mimmo Lucano in questi giorni ha continuato a ricevere la solidarietà di molti esponenti noti della politica e della società civile, tra cui la sindaca di Barcellona Ada Colau: “Sono molto preoccupata, l’arresto di Mimmo Lucano è una notizia molto preoccupante in termini democratici. Ho visto il lavoro che fa, è un uomo onesto, umile, le accuse mi sembrano assurde“.