Bufala volo Boldrini
|

Anche Alitalia conferma che la storia del «posto del disabile occupato dalla Boldrini» è falsa

Una storia montata ad arte. È questo il risultato finale e definitivo dello sgradevole episodio che ha visto coinvolta l’ex presidente della Camera Laura Boldrini. Un passeggero del volo Alitalia Roma-Genova, infatti, aveva raccontato di essere stato vittima di una presunta ingiustizia: la compagnia l’aveva costretto a cambiare posto per lasciare spazio a un passeggero disabile; tuttavia, salendo sul volo, si sarebbe accorto che quello stesso posto era stato occupato dalla deputata di Liberi e Uguali.

LEGGI ANCHE > La carta d’imbarco di Laura Boldrini dimostra che quello che vi hanno raccontato è tutto una bufala

Giornalettismo aveva già pubblicato in esclusiva la carta d’imbarco di Laura Boldrini, che certificava che l’ex presidente della Camera non aveva fatto altro che occupare il posto che le era stato assegnato (il posto 1D nella classe Economy). Ora, a fornire ulteriori dettagli su quanto accaduto è la stessa Alitalia, che ha compiuto un approfondimento sui fatti relativi al giorno 16 settembre, quando l’ex presidente della Camera ha viaggiato a bordo del Roma-Genova.

Bufala volo Boldrini, la nota di Alitalia

«In data 29 agosto – afferma la compagnia in una nota -, il passeggero Duilio Paolino (l’imprenditore cuneese che aveva diffuso la versione della storia ripresa da quotidiani locali, ma anche da Dagospia, Libero e Il Giornale, ndr) aveva acquistato un biglietto Genova-Roma-Genova, con integrazione per il posto comfort seat sia per il volo di andata (posto 1F) del 13 settembre, sia per il volo di ritorno (posto 2A) del 16 settembre».

Poi, la compagnia ha registrato un disguido tecnico, dovuto a un errore compiuto dal personale di scalo di Genova. La nota infatti prosegue così: «Un errore compiuto dal personale di scalo di Genova, che fornisce servizi di terra ad ALITALIA, ha portato alla cancellazione dell’assegnazione del posto sul volo di ritorno. Per questo motivo, quindi, il posto 2A è tornato disponibile per tutti gli altri passeggeri ed è stato assegnato ad un cliente proveniente da Bombay».

Bufala volo Boldrini: il cambio di posto non riguardava in alcun modo la deputata di LeU

Il cambio di posto, dunque, c’è stato. Ma non riguardava in nessun modo Laura Boldrini. Il posto precedentemente prenotato dall’imprenditore Paolino – scrive Alitalia – è stato assegnato, infatti, a un passeggero proveniente da Bombay. Il posto in questione era il 2A, mentre la Boldrini ha viaggiato – come certifica il biglietto che abbiamo pubblicato in anteprima – sul posto 1D.

E, infatti, Alitalia continua con la corretta ricostruzione dei fatti: «L’onorevole Laura Boldrini non ha mai avuto assegnato il posto 2A e ha viaggiato in un posto differente – spiega la nota -. Il cambio di posto subìto dal signor Paolino è stato causato da un inconveniente tecnico per cui Alitalia si è già scusata con il cliente, rimborsando il costo del servizio non usufruito».

Bufala volo Boldrini: per la deputata niente scorta

Insomma, la sensazione è che si sia voluto approfittare della presenza della deputata di Liberi e Uguali per scatenare, a mezzo stampa, la solita polemica populista su presunti privilegi della classe politica. Non solo: nella precedente ricostruzione, si è parlato anche della «presenza della scorta» di Laura Boldrini. Anche questo aspetto è falso: l’ex presidente della Camera viaggiava soltanto in compagnia del suo portavoce Flavio Alivernini, che ha sottolineato quest’ultima circostanza con un lungo post su Facebook.

LEGGI ANCHE > Gli ignobili commenti alla bufala sul volo di Laura Boldrini: «Per me è lei la disabile mentale»

L’ennesimo episodio di falsa informazione, l’ennesimo attacco (non andato a segno) nei confronti di Laura Boldrini, l’ennesima occasione per divulgare sui social network offese e parole d’odio puro. Una sola domanda: quando finirà tutto questo?