Donald Tusk sfotte, di nuovo, Theresa May su Instagram parlando di dolci

di Gaia Mellone | 21/09/2018

Donald tusk sfotte ancora Theresa May parlando di dolci su instagram

«Una fetta di torta magari? Mi spiace, niente ciliegina». La caption della foto postata su Instagram di Donald Tusk è un chiaro sfottò a Theresa May, immortalata nella foto insieme a lui mentre guarda golosamente i dolci del rinfresco durante il summit di Salisburgo.

Tusk sfotte May su Instagram, da dove arriva la battuta

Ci voleva la Brexit per unire l’Unione Europea. Pare che tra i 27 leader, che fanno fronte insolitamente compatto, ci sia una battuta ricorrente sul tema del divorzio coni lo Regno Unito. In varie declinazioni, si scherza che l’inghilterra «vuole la torta e se la deve mangiare». Un’altra versione è l’accusa di “cherrypicking“, letteralmente “raccogliere le ciliege”, che veine informalmente utilizzato in inglese per indicare, in accezione negativa, un atteggiamento di scelta selettiva. Ma “cherry” è anche la ciliegina sulla torta. L’aula del parlamento europeo non si è trasformata nello studio di Bake Off, ma segue una battuta che risale ad ottobre 2016, quando in pieno dibattito “Hard Brexit or no Brexit“, Donald Tusk affermò: «Non ci sono torte e dolci sul tavolo, solo sale e aceto» per sottolineare come l’Europa fosse pronta a combattere per un divorzio conveniente a entrambi, e non solo agli Inglesi che se ne stavano andando.

Tusk sfotte May su Instagram, un po’ come hanno fatto tutti

Certo è che Theresa May se la sta vedendo brutta. A pochi mesi dalla data ufficiale di uscita dall’Unione Europea ancora non c’è un accordo chiaro, e si trova in un costante tira e molla trauma commissione da cui continuano a uscire gli alleati, l’opposizione e il paese che chiedono di ripetere il referendum, un Parlamento che boccia ogni proposta e l’Unione che, con un po’ ha l’amaro in bocca, pretende risultati concreti e convenienti. L’ultimo accordo, il cosiddetto piano Chequers, continua ad essere bocciato, tanto che sempre il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk durante la conferenza stampa al termine del vertice informale, ha dichiarato che «semplicemente non funzionerà mai», e a seguito Angela Merkel e Emmanuel Macron hanno rincarato la dose. Theresa May non si è data per vinta, dicendo di «prendere sul serio le sue proposte» e che l’appuntamento di novembre sarà risolutivo. Un po’ di dolcezza, seppur in forma di pasticcino, forse non guasterebbe alla premier inglese.

LEGGI ANCHE >Brexit, per Tusk il piano May non funzionerà. Ocse:«Europa a rischio», anche per colpa dell’Italia

(credits immagine di copertina :© Pool Frederic Sierakowski/Belga via ZUMA Press)