La cherofobia, la paura di essere felici portata sul palco di X Factor | VIDEO

di Enzo Boldi | 17/09/2018

cherofobia

Una giovane cantautrice romana ha stupito tutti presentandosi sul palco delle audizioni di X Factor portando una canzone sulla sua paura di essere felice. La cherofobia cantata dalla 16enne Martina Attili ha ottenuto la standing ovation del pubblico e il plauso da parte dei quattro giudici del talent musicale di Sky che ne hanno riconosciuto l’originalità del testo e dell’atteggiamento con cui la ragazza ha cantato di questa sua avversione alle gioie.

LEGGI ANCHE > E se fosse semplicemente per la bellezza delle canzoni scelte? | VIDEO

Il «mai na gioia» a livelli estremi. Nella sua canzone, Martina Attili parla delle sue difficoltà ad approcciarsi alle emozioni positive e al modo in cui viene vista dalla società per questo suo problema, che non è riflesso nel suo fisico. Un blocco psicologico che ha fatto innamorare il pubblico di questa giovane cantautrice che ha avuto il coraggio di non portare sul palco di X Factor le solite canzoni in inglese o i soliti motivetti da sole, cuore, amore.

Che cos’è la cherofobia?

La cherofobia è l’avversione alla felicità. Quella sensazione che colpisce molti dei cosiddetti «Millennials», la generazione dei nati dopo il 2000, che vivono nella paura e nel pessimismo che un fatto negativo travolga la propria esistenza. Per evitare tutto ciò, si entra in uno stato di cherofobia che fa vivere chi ne è affetto in uno stato di totale apatia per evitare di subire delusioni.

La cherofobia, una patologia diffusa ma non riconosciuta

Non si tratta di una patologia mentale riconosciuta, ma è comunque un disagio che condiziona lo stile di vita di chi ne è affetto. Credere di essere felici potrebbe provocare eventi negativi, credere che la felicità renda le persone cattive, credere che esprimere felicità sia un male per sé stessi e per gli altri: queste sono le convinzioni che portano una persona ad essere cherofobia e a rinnegare – a priori – la felicità.