|

Italvolley al Foro Italico. The winner is: Sergio Mattarella | VIDEO

Una super Italia ha vinto la prima partita del suo Mondiale di pallavolo 2018. Gli azzurri, guidati in panchina dal ct Gianlorenzo Blengini e in campo dal capitano Ivan Zaytsev, hanno sconfitto il Giappone con un perentorio 3-0 (25-20, 25-21, 25-23) nello spettacolare catino del Foro Italico. L’impianto del Coni, famoso per ospitare gli Internazionali di Tennis, è stato il teatro all’aperto del primo passo dell’Italia in questi Mondiali. Tre punti fondamentali, ma il vero vincitore della serata è stato Sergio Mattarella.

LEGGI ANCHE > Una regia per otto città: così è stato organizzato il «Tweetstorm» contro Mattarella

Arrivato al Centrale del Foro Italico intorno alle 19.10, il Presidente della Repubblica ha ricevuto l’attestato di stima da parte del pubblico presente, che si è alzato in piedi in segno di rispetto e lo ha applaudito calorosamente. Seduto nel parterre al fianco del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport Giancarlo Giorgetti, Sergio Mattarella ha ricevuto il plauso e l’acclamazione dagli oltre 11mila appassionati di pallavolo giunti a Roma per sostenere la Nazionale.

Mondiali volley, l’Italia batte il Giappone e dagli spalti si acclama Mattarella

Il Presidente della Repubblica non si è limitato ad assistere alla partita. Nel corso dei set e delle pause dei vari tie-break, Mattarella ha partecipato attivamente alle coreografie dagli spalti. All’inzio del match è rimasto un po’ sulle sue, ma con il passare del tempo – trascinato dall’entusiasmo degli 11mila del Foro Italico – ha prima partecipato alla «ola» che coinvolto tutto lo stadio, poi ha anche preso parte a quella che (ormai) è una consuetudine: prendere il proprio smartphone, accendere la torcia e illuminare le tribune con le luci del flash.

Mondiali volley, Mattarella tifoso numero uno

Una novità. Il Presidente della Repubblica è sempre stato descritto come una persona sempre attenta a rispettare il protocollo del proprio ruolo istituzionale, ma la serata del Foro Italico ci ha regalato un Sergio Mattarella in una veste più libera. A fine partita è sceso sul terreno di gioco per complimentarsi e stringere la mano a tutti i giocatori nella Nazionale italiana e al ct Blengini, e ha ricevuto un nuovo applauso da parte del pubblico che no: non ha chiesto l’impeachment.

(foto di copertina: ANSA/FRANCESCO AMMENDOLA/UFFICIO STAMPA QUIRINALE)