hacker
|

L’attacco hacker a Rousseau: online i numeri di telefono di Di Maio, Toninelli e Bonafede

L’ultimo attacco hacker alla piattaforma M5S Rousseau, il ‘sistema operativo’ attraverso cui gli iscritti al partito fondato da Beppe Grillo votano propongono e votano progetti di legge, costa caro ad alcuni membri del governo. Ieri sera via Twitter è stato diffuso il link ad una pagina web contenente gli indirizzi di posta elettronica e i numeri di telefono personali dei ministri Luigi Di Maio, Danilo Toninelli e Alfonso Bonafede. Le informazioni sono state diffuse dall’account ‘rogue0‘, lo stesso hacker che alcuni mesi fa è riuscito a violare il portare della Casaleggio associati.

L’attacco hacker: online pubblicati i numeri di telefono di Di Maio, Toninelli e Bonafede

Per dimostrare di essere riuscito ad entrare nel sistema del Movimento 5 Stelle il pirata informatico ha anche pubblicato una tabella con l’elenco delle ultime donazioni disponibili nel database di Rousseau. La nuova falla riaccende i riflettori sul sistema di votazione online del M5S e i dubbi sulla sua affidabilità (il Garante della Privacy ha già chiesto di migliorare la sicurezza). A febbraio scorso l’hacker ‘rogue0’ ha pubblicato il numero di telefono personale di Davide Casaleggio. L’ultimo furto di dati è stato confermato anche dalla Casaleggio Associati, che ha localizzato il buco alla piattaforma nella notte tra il 4 e il 5 settembre.

(Foto di copertina da archivio Ansa: il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico e vicepremier Luigi Di Maio con il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli in aula al Senato durante le votazioni sugli emendamenti del Dl dignità, il 7 agosto 2018. Credit immagine: ANSA / ANGELO CARCONI)