Sconcerti Cr7 panchina
|

Su CR7 aveva ragione Mario Sconcerti?

La rivincita – momentanea – di Mario Sconcerti. Il famoso giornalista e opinionista di Rai e Corriere della Sera, dopo esser stato sbeffeggiato per le sue dichiarazioni su Cristiano Ronaldo, può sorridere. Almeno per ora. L’avvio di campionato del fuoriclasse portoghese non è stato dei migliori: tre partite giocate (da titolare), zero reti, poca partecipazione alle trame di gioco della Juventus e un gol «mangiato» alla Darko Pancev contro la Lazio nella seconda di Serie A. E ora la domanda è lecita: Mario Sconcerti aveva ragione?

 

LEGGI ANCHE > La reazione da zitella acida di Cristiano Ronaldo

 

In un suo articolo per il Corriere della Sera dell’aprile 2017, Mario Sconcerti – parlando della forza della Juventus di Allegri, fresca di qualificazione per la finale di Champions League a Cardiff – aveva affermato: «Cristiano Ronaldo alla Juventus farebbe panchina». Una presa di posizione (forse) azzardata, con tanto di continue prese in giro sui social infiammate ancor di più dalla sconfitta nell’epilogo di quella Champions proprio contro il Real Madrid di CR7.

Sconcerti e i turbamenti di CR7 contro le difese italiane

Da quel giorno è passato quasi un anno e mezzo e le cose sono cambiate. CR7, «appesantito» da un’altra Champions League e da un altro Pallone d’Oro, ha cambiato casacca scegliendo proprio i bianconeri di Massimiliano Allegri. Insomma, la (non) previsione di Sconcerti è diventata realtà. Proprio quell’operazione di mercato aveva riportato in auge quel vecchio articolo del giornalista del Corriere della Sera, sempre a mo’ di presa in giro nei confronti di uno degli emblemi del giornalismo sportivo italiano.

La profezia che sta diventando realtà

Sconcerti non ha mai replicato a quell’ironia nei suoi confronti, però (forse) ora starà ridendo sotto i baffi. Le prestazioni di CR7 in Serie A stentano a decollare, a testimonianza dell’enorme differenza tra il calcio italiano (in particolare per le sue difese) e quello spagnolo. Sicuramente – e i tifosi della Juventus facciano i dovuti scongiuri – prima o poi Cristiano Ronaldo si sbloccherà e inizierà a segnare reti a grappoli. Ma per il momento, la Juventus è prima in classifica non grazie a lui, ma per merito dei «meno belli» Mandzukic, Khedira, Pjanic e Matuidi. E la prossima giornata (per tournover, solo per quello) CR7 potrebbe scivolare in panchina. Come aveva predetto Mario Sconcerti.

(Foto di copertina: Alberto Lingria / Xinhua via ZUMA Wire + ANSA / CIRO FUSCO)