L’avvertimento di Conte: per me è l’unico giro, tornerò al mio lavoro

di Redazione | 31/08/2018

conte

Il premier Giuseppe Conte, dopo la sua esperienza a capo del governo non cercherà candidature e tornerà al suo lavoro di giurista, avvocato, docente universitario. A rivelarlo, a chiarirlo, sarebbe stato lo stesso presidente del Consiglio ad alcuni ministri in quello che è apparso come un avvertimento agli alleati per fermare i due alleati, Movimento 5 Stelle e Lega, che in queste settimane sui dossier più importanti per l’esecutivo stanno manifestando una difficoltà a camminare uniti.

Conte avverte: è il mio unico giro, non cercherò candidature, tornerò al mio lavoro

Conte non gradisce le fughe in avanti di Salvini e Di Maio, e probabilmente il messaggio sul suo futuro è anche un modo per richiamare tutti all’ordine. A parlarne è Tommaso Labate sul Corriere della Sera:

«Io sto avendo l’opportunità e la fortuna di servire il paese da presidente del Consiglio. Ma questo è il mio unico giro. Poi non cercherò candidature o altro, tornerò serenamente al mio lavoro». Nei giorni più caldi di agosto, quando al dibattito sulla nazionalizzazione della rete autostradale si era andata ad aggiungere la crisi diplomatica e umanitaria sulla nave Diciotti, Giuseppe Conte ha lasciato cadere tra gli alleati di governo un’annotazione sul suo futuro. Questo è il suo «unico giro», one shot, non ce ne saranno altri.

(Foto da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / RICCARDO ANTIMIANI)