salvini
|

Salvini è pronto a fondare un nuovo partito?

Matteo Salvini è pronto a fondare un nuovo partito? La domanda non è banale. Alla vigilia della sentenza sui conti della Lega, prevista per il 5 settembre, circola l’ipotesi di una nuova forza politica unitaria del centrodestra con a capo il segretario del Carroccio. Ne parla oggi il Corriere della Sera in un articolo di retroscena a firma di Marco Cremonesi. Mercoledì prossimo il Tribunale del Riesame di Genova affronterà il tema del sequestro dei conti della Lega, dopo la condanna per truffa ai danni dello Stato di Umberto Bossi e Francesco Belsito per aver utilizzato i soldi dei rimborsi elettorali per spese personali.

L’ipotesi alla vigilia della sentenza sui conti della Lega: Salvini fonderà un nuovo partito

Stando a quanto riferisce un esponente leghista al governo, i giudici potrebbero confermare il sequestro di 49 milioni di euro e magari allargarlo anche alle segreterie regionali. In questo modo il verdetto sancirebbe un vero e proprio sequestro della Lega, «che rimarrebbe materialmente senza più un singolo euro». A quel punto Salvini dovrebbe far nascere un nuovo partito, che potrebbe assomigliare a un partito unico del centrodestra o che potrebbe semplicemente essere una nuova Lega. Il capo leghista è davanti a un bivio:

La domanda è: che tipo di partito? Il difficile settembre di Salvini ruoterà, e in maniera tutt’altro che secondaria, intorno a questo tema. Tenendo conto della sentenza della magistratura, che potrebbe addirittura arrivare a «mettere un’ipoteca su qualsiasi oggetto che contenga nel nome la parola Lega», il capo leghista dovrà scegliere se fondare un nuovo partito della Lega attuale, oppure porsi come il federatore unico di tutta l’area politica che non è centrosinistra e non è Movimento 5 Stelle.

(Foto da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / SANDRO CAPATTI)