De Laurentiis: «Un uccellino mi ha detto che Roma e Liverpool hanno lo stesso proprietario»

di Enzo Boldi | 17/08/2018

De Laurentiis Roma Liverpool

Vi ricorderete la semifinale della scorsa Champions League tra Roma e Liverpool, vinta dai Reds nella doppia sfida tra Anfield e lo Stadio Olimpico. Bene, per il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis quella partita non si sarebbe mai dovuta giocare. Il motivo? Un uccellino gli avrebbe confessato che quelle due squadre avrebbero – in realtà – lo stesso proprietario.

LEGGI ANCHE > Genoa e Samp chiedono di non giocare dopo la tragedia del Ponte Morandi

Animali (parlanti) fantastici e dove trovarli. Evidentemente, nelle stanze romane della Filmauro la fauna deve avere più di un segreto da svelare e l’orecchio attento di Aurelio De Laurentiis ha carpito l’informazione giusta che fa tremare il calcio italiano e non solo. «Ho sempre il dubbio che il vero proprietario della Roma sia anche quello del Liverpool – ha spiegato il patron del Napoli nella sua intervista pubblicata questa mattina sulle pagine della Gazzetta dello Sport -, un uccellino me lo ha detto nell’orecchio qualche anno fa ma se così fosse queste due squadre non potrebbero nemmeno fare la Champions».

De Laurentiis Roma Liverpool, Pallotta alla guida dei giallorossi dal 2014

L’accusa diretta è nei confronti del proprietario della Roma, l’americano James Pallotta – proprietario del club giallorosso dal 2011, prima con una cordata di imprenditori composta anche da Thomas Di Benedetto, Michael Ruane e Richard D’Amore, poi con l’acquisizione del pacchetto di maggioranza nell’agosto 2014 – che, secondo De Laurentiis avrebbe a che fare molto da vicino con gli affari del Liverpool.

De Laurentiis Roma Liverpool, due proprietà vincenti a Boston

Liverpool e Roma hanno due proprietà statunitensi, anzi bostoniane. Al vertice dei Reds c’è Tom Werner, magnate americano e proprietario della squadra di baseball dei Red Sox; alla guida dei giallorossi c’è Pallotta che, oltre alla squadra capitolina, fa parte del cda dei Boston Celtics di basket. Entrambi sono arrivati in Europa tra il 2010 e il 2011, con Werner che ha acquisito le quote di maggioranza del Liverpool grazie alla sua Fenway Sports Group, mentre Pallotta con la sua cordata ha pian piano ottenuto le quote di maggioranza.

De Laurentiis Roma Liverpool, risponde il dg giallorosso Baldissoni

L’affermazione di Aurelio De Laurentiis e il sospetto lanciato non è riconducibile alla classica battuta da bar, dato che la Roma è – ancora, anche se a breve saranno avviate le operazioni di delisting – una società quotata in Borsa e, oltre ad aver l’obbligo da parte della Consob di pubblicare ogni semestre i dettagli del suo bilancio, deve rispondere anche ai vincoli di trasparenza nel suo Cda e proprietà. A difendere Pallotta e il club giallorosso è intervenuto il Direttore Generale della Roma Mauro Baldissoni che ha dato a De Laurentiis alcuni consigli: «Forse frequenta con gli uccelli sbagliati, magari dovrebbe parlare con gli usignoli, che cinguettano melodie e non sciocchezze. Mando un saluto affettuoso a lui e ad Ancelotti, caro a noi romanisti. Facciamo un in bocca al lupo al Napoli e a tutte le squadre».

(foto di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)