Molise: scossa di terremoto 5.1. Avvertita in diverse regioni del Sud Italia

di Redazione | 16/08/2018

Molise

La scossa di terremoto avvenuta alle 20.19 in Molise è di magnitudo 5.2. L’epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso.
La zona colpita, oltre all’epicentro Montecilfone, interessa anche altri comuni in provincia di Campobasso. I più vicini: Guglionesi, Palata, Larino, Tavenna. La profondità del sisma – informa l’Ingv – è di 9 chilometri. A seguire sono state avvertite altre due scosse: di nuovo con epicentro a Montecilfone con magnitudo 2,8 e a Guglionesi di magnitudo 3.

Secondo quanto si apprende dalla protezione civile del Molise, non sono ancora pervenute segnalazioni di danni. Sono in corso le verifiche con i sindaci di una ventina di comuni coinvolti. Sul posto il personale già impegnato per le verifiche della scossa che ha colpito la stessa zona nella notte tra il 14 e il 15 agosto. Tutti i comuni sono stati attivati.

MOLISE: ALTRE SCOSSE NELLA NOTTE

Dopo la prima scossa delle 20.19, se ne sono registrate diverse di assestamento e una seconda molto forte dalla magnitudo 4.5 alle 22.22, localizzata sempre a 4 km a Sud Est di Montecilfone a una profondità di 9 km.

MOLISE: SCOSSA DI TERREMOTO. LIEVI DANNI A PALATA

Lievi danni alle case si sono registrati nel paese di Palata (Campobasso), dove secondo una prima ricognizione ci sono crepe nei muri e danni interni alle abitazioni. Quella di questa sera, di magnitudo 5.2, è la seconda scossa seria in meno di 48 ore: poco prima della mezzanotte di Ferragosto, una scossa di 4.7 era stata avvertita tra i Comuni di Palata e Montecilfone.

guarda il video:

Tanta paura e persone che si sono riversate in strada. La scossa registrata in Molise è stata avvertita distintamente anche nel Sannio e a Benevento, soprattutto nei piani alti dei palazzi. Anche in Puglia, ai piani bassi a Bari, Bitritto, Canosa e Foggia e nell’hinterland romano.

FOTO: ANSA/NICOLA LANESE