Genoa Samp rinvio
|

Genoa e Sampdoria chiedono di non giocare dopo la tragedia del Ponte Morandi

Anche la Genova sportiva si sta stringendo attorno al dolore dei familiari delle vittime del crollo del Ponte Morandi. Domenica prossima Sampdoria e Genoa hanno in programma il loro primo match del campionato 2018/2019, ma non c’è voglia di scendere in campo dopo la tragedia che ha colpito la loro città martedì mattina. I blucerchiati hanno inviato una lettera per chiedere il rinvio del match contro la Fiorentina, mentre gli ultras rossoblu – in attesa di una decisione da parte di Lega calcio – hanno spiegato che non seguiranno la loro squadra nella trasferta di Milano.

LEGGI ANCHE > Genova, la via crucis di 664 sfollati. Salvini: «Case a rischio tutte da abbattere»

«Dopo l’ennesima catastrofe che ci ha colpito – si legge nel comunicato scritto dall’Associazione dei Club Genoani e il gruppo Ultra Genoa Cfc 1893 -, piangiamo chi non c’è più e ci preoccupiamo per chi non ha più una casa e per le conseguenze del prossimo futuro di una città che, seppur nel suo splendore, vive da lustri difficoltà importanti. E riteniamo che questo adesso venga prima di una partita di calcio, anche se del nostro amato Grifone». Per i tifosi rossoblu, lo sport, il divertimento ludico non può esser messo davanti a una tragedia di questa portata.

Genoa Samp rinvio, gli ultras rossoblu disertano la trasferta di Milano

«Nel frattempo – si legge nel comunicato -, mentre i signori del calcio non hanno ancora deciso in merito al rinvio di Milan-Genoa, noi la nostra decisione l’abbiamo presasenza esitazioni. La nostra città è in lutto e per dignità, rispetto e dolore, la tifoseria del Genoa non assisterà alla partita prevista domenica allo stadio Meazza di San Siro».

Genoa Samp rinvio, ieri la lettera di Ferrero alla Lega Calcio

Le istituzioni del calcio sono chiamate a decidere sull’eventuale rinvio delle partite Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina (entrambe in programma domenica alle 20.30) anche dopo la lettera inviata dal presidente blucerchiato Massimo Ferrero che chiedeva di rimandare la partita della Samp in segno di rispetto del lutto cittadino che ha colpito la città. Nel frattempo i tifosi della Fiorentina hanno annunciato che non seguiranno la Viola a Marassi, in segno di rispetto e vicinanza a una città ferita da una tragedia.

(immagine di copertina dal profilo Instagram del calciatore del Genoa Domenico Criscito)