post Barillari
|

Secondo il consigliere M5S Barillari «la politica viene prima della scienza»

Non si placano le polemiche in quello che, a buon diritto, può essere considerato un dibattito bis sui vaccini, dopo la decisione del governo (approvata dal Senato) di rinviare, di fatto, l’obbligo vaccinale. Il consigliere in regione Lazio del Movimento 5 Stelle Davide Barillari, in un lungo post, si è scagliato nuovamente contro chi – come Roberto Burioni – si schiera a favore dell’obbligo vaccinale, sostenendo il legame tra i medici mainstream e le case farmaceutiche e puntando il dito contro chi si innalza sul piedistallo (il riferimento è nuovamente a Burioni) per pontificare in nome della scienza.

LEGGI ANCHE > Burioni, una cosa sono le minacce no-vax e un’altra è la voglia di politica

Post Barillari: la politica viene prima della scienza

Secondo Barillari – ed è questa l’affermazione che gli sta causando il maggior numero di critiche – quest’ultima viene dopo rispetto alla politica. «La politica viene prima della scienza. I politici – scrive il pentastellato – devono ascoltare la scienza, collaborare, non farsi ordinare dalla scienza cosa è giusto e cosa è sbagliato, accettando le parole della scienza mainstream come dogmi religiosi. Perché la scienza deve essere democratica, e quindi deve ascoltare tutti…compresi ricercatori e scienziati, che con dati alla mano, contestano il dogma ufficiale».

Il post ha avuto un ampio riscontro in rete, ottenendo quasi 500 condivisioni e diventando virale specialmente tra gli anti-vax. Tuttavia, la sua posizione – espressa a titolo personale – non sembra avere un riscontro in quella ufficiale del Movimento 5 Stelle che, negli ultimi minuti, ha preso le distanze dal suo rappresentante alla regione Lazio.

Post Barillari, la replica a gamba tesa di Davide Casaleggio

E interviene in prima persona, in maniera piuttosto decisa, Davide Casaleggio. Quest’ultimo aveva scritto un post sul Blog delle Stelle di tutt’altro argomento. Ma alla fine, in un post scriptum, ha avvertito l’esigenza di aggiungere: «Il MoVimento 5 Stelle prende totalmente le distanze dalle dichiarazioni del consigliere regionale del Lazio Davide Barillari. La linea del MoVimento sui vaccini è quella messa nero su bianco nel contratto di governo votato dagli iscritti e portata avanti dal ministro della Salute Giulia Grillo».