Venezia, lo strano conto da 43 euro per acqua e caffè

di Redazione | 04/08/2018

scontrino venezia

Venezia, città d’arte che ospita milioni di turisti durante tutto l’anno, a volte nasconde spiacevoli sorprese. Succede così che per due bottigliette d’acqua e altrettanti caffè si arrivi a pagare la comoda cifra di 43 euro.

LEGGI ANCHE > Venezia, turisti francesi si fanno il bagno a Piazza San Marco. Sgridati dal gondoliere

La coppia di turisti che voleva godersi un attimo di relax in piazza San Marco, la più suggestiva del capoluogo veneto, è rimasta letteralmente sorpresa dall’accaduto e non ha potuto fare altro che lamentarsi con il personale del bar incriminato: “Che vergogna”, hanno commentato.

I gestori del locale si sono difesi, respingendo al mittente ogni tipo di accusa: “Si scandalizzano al momento del conto perchè non ci ascoltano quando consegniamo il menù. Eppure lo diciamo chiaro: i prezzi per chi si siede al tavolo sono maggiorati . Ma in tanti ci liquidano con un gesto e se insistiamo c’è anche chi si offende. Chi vuole semplicemente bere un caffè può farlo al banco e pagare solo un euro e venti centesimi. Se si decide di sedersi, godersi la musica dell’orchestra, guardare il campanile e la basilica di San Marco, si paga per un’esperienza diversa. E’ così ovunque, in tutte le città d’arte del mondo“.

Sempre a Venezia lo scorso novembre tre persone si ritrovarono a pagare 500 euro per una cena. All’epoca a prendere posizione fu anche il sindaco Brugnaro: “Hanno mangiato aragosta e non hanno lasciato niente sul piatto. Ho chiesto al cameriere se gli avessero lasciato la mancia, neanche quello“.

TAG: Venezia