Marcello Foa ok dal cda alla presidenza della Rai

di Redazione | 31/07/2018

marcello foa

Marcello Foa ha ricevuto l’ok alla presidenza della Rai da parte del cda, con solo un no e un astenuto. Il voto contrario dovrebbe essere quello di Rita Borioni, in quota Pd, che aveva annunciato già lunedì il suo no alla scelta

La presidenza Foa è in bilico data l’opposizione di Forza Italia. Gli azzurri, assicurano, voteranno contro Marcello Foa domani in commissione Vigilanza. Questa – secondo fonti vicine a Silvio Berlusconi- è l’indicazione che sarà data in commissione. Se Foa sarà bocciato, Forza Italia si attende un altro nome dal ministro del Tesoro Tria auspicando però un metodo più adeguato: che sarebbe quello del confronto prima di fare delle scelte che coinvolgono tutte le forze politiche e non solo una parte.

LEGGI ANCHE > C’È UNA ‘H’ IN PIÙ, IL PRESIDENTE RAI FOA SI PRESENTA CON UN ERRORE SU FACEBOOK

COME SI ELEGGE IL PRESIDENTE RAI (LO SCOGLIO FI SU MARCELLO FOA)

Secondo la nuova legge del 2015 il Cda elegge uno dei suoi componenti alla presidenza, dopo aver ottenuto il sì dei due terzi della Commissione di Vigilanza Rai. I poteri del presidente sono limitati alle «relazioni esterne e istituzionali», e alla «supervisione delle attività di controllo interno».

Per essere eletti servono 27 voti su 40 e quindi l’appoggio di Lega Nord e Movimento Cinque Stelle (21 voti, rispettivamente 14 e 7) da un lato, e di altri 6 voti che, guardando la composizione della commissione, potrebbero essere solo quelli di Forza Italia. Il Pd ha già dichiarato il suo no. L’unico modo per raggiungere la soglia è il sostegno dei 7 commissari forzisti (6 visto che – come spiega il Corriere – il presidente Barachini non vota). Fratelli d’Italia ha annunciato per Foa il suo sì in Commissione Vigilanza. Ma ha solo due voti, non bastano.