aggressione Aprilia
|

Aggressione ad Aprilia, il video che mostra la rissa | VIDEO

Un video di una telecamera di sorvaglianza di un bar del posto ha mostrato le sequenze dell’aggressione ad Aprilia, in cui ha perso la vita Hady Zaitouni, un marocchino di 43 anni. Mentre le due persone denunciate per omicidio preterintenzionale continuano a negare di far parte di una qualsiasi ronda auto-organizzata, le immagini sembrano smentirli.

LEGGI ANCHE > Inseguito e picchiato ad Aprilia, muore marocchino sospettato di essere un ladro

Aggressione Aprilia, il video

Pare, infatti, che uno di loro avesse una pistola in tasca, come mostrato da questa sequenza ripresa dal Corriere della Sera.

Nel video si vede lo schianto dell’automobile che Hady Zaitouni stava guidando, la rissa, il parcheggio di una macchina – poi sequestrata dagli inquirenti – e il passaggio delle tre persone coinvolte nell’episodio.

Aggressione Aprilia, i sospetti

Intanto, restano ancora i sospetti sulla natura dell’attività che le tre persone interessate nella rissa stavano svolgendo quella notte. Possibile che avessero organizzato una ronda auto-gestita? «Non lo escludo – ha affermato il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri Gabriele Vitagliano -, non abbiamo però ancora elementi per poterlo affermare, e se così fosse ne sarei stupito».

In più, si sa che le tre persone coinvolte nella morte di Hady Zaitouni avrebbero affermato davanti alle forze dell’ordine: «Lì era un casino, ci siamo rovinati». Ma non avrebbero ancora ammesso l’aggressione della vittima. Ma le telecamere sembrano smentirli.

TAG: Aprilia