Daisy Osakue
|

L’atleta italiana di origini nigeriane Daisy Osakue è stata aggredita a Torino

Daisy Osakue, atleta delle Nazionale italiana di Atletica leggera di origine nigeriana, è stata aggredita nella notte mentre rientrava nella sua casa di Moncalieri, in provincia di Torino. La ragazza 22enne è rimasta vittima di un colpo subito mentre rincasava. Ancora ignote le cause dell’aggressione, ma si sospetta un movente razziale dietro il lancio di uova da un Fiat Doblò, anche se i carabinieri che stanno indagando negano si possa trattare di razzismo. La notizia è stata ripresa dal direttore del Telegiornale di La7, Enrico Mentana, che ha condiviso sui propri canali social una foto del volto tumefatto della ragazza. “Per fortuna è soltanto una abrasione. Qualche giorno di riposo, qualche goccia e dovrei star bene”, afferma Daisy Osakue, intervistata da Ansa.

LEGGI ANCHE > Inseguito e picchiato ad Aprilia, muore marocchino sospettato di essere un ladro

 

Daisy Osakue, nazionale italiana di atletica leggera, dopo l’aggressione stanotte a Moncalieri, da parte di un gruppo di razzisti. #MERDE

Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana) in data:


Secondo le prime ricostruzioni, la 22enne lanciatrice del disco – convocata dalla Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) come rappresentante azzurra per i prossimi Campionati Europei in programma a Berlino dal 6 al 12 agosto – sarebbe stata colpita in volto da alcune uova lanciate da una macchina in corsa. Il violento urto sul volto le avrebbe causato una lesione alla cornea e la giovane dovrà essere operata per rimuovere un frammento di guscio dell’uovo all’Ospedale Oftalmico di Torino, dove è stata trasportata e ricoverata subito dopo l’aggressione. Da chiarire il movente del fatto, ma la ragazza potrebbe rinunciare alla partecipazione alla Campionati continentali a causa delle ferite e della paura per ciò che è avvenuto.

Daisy Osakue, lesione alla cornea e Campionati europei a rischio

«In quel momento c’ero solo io – ha detto la giovane atleta agli inquirenti-. Io penso che nessuno a mezzanotte vada in giro con un uovo in mano. Ho visto l’auto che accelerava verso di me e quando mi è stata allineata sono stata colpita». I carabinieri, stanno cercando i responsabili di questa azione attraverso le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nelle zone limitrofe al luogo dell’aggressione.

Daisy Osakue, lesione alla cornea e Campionati europei a rischio

Daisy Osakue, atleta e studentessa nata a Moncalieri dai due genitori di origini nigeriane, è una delle punte di cristallo dell’atletica italiana a livello giovanile. Il padre era un judoka e la madre una giocatrice di pallamano. La genetica della sportiva, ha da sempre accompagnato Daisy Osakue nella sua – ancora – giovane carriera: prima l’esordio nelle prove a ostacoli con un titolo cadette vinto nel 2011, poi il passaggio alle discipline di pesistica. È la primatista e campionessa italiana giovanile nel lancio del disco, con il record italiano promesse – e quarta miglior prestazione di sempre tra le discobole italiane – ottenuto lo scorso 8 aprile gareggiando nella sua facoltà, la Angelo State University, nel Texas, l’Università statunitense dove si è trasferita dal gennaio 2017.

 

(foto di copertina: ANSA/CLAUDIO PERI)