var
|

Il Var è maschile o femminile? Risponde l’Accademia della Crusca

VAR, ovvero l’acronimo per Video Assistant Referee. quale genere ha? Maschile o femminile? Sul dubbio che riguarda una delle parole sportive più pronunciate nel mondo del calcio è intervenuta l’Accademia della Crusca.

LEGGI ANCHE > CHI È ANDREA FAVILLI E PERCHÉ SI STA PARLANDO COSÌ TANTO DI LUI

Il sito di skysport ha interpellato il linguista e lessicografo Marco Biffi, concludendo che «sebbene la sigla si riferisca alla persona, c’è stata molta confusione creata dai mezzi di informazione di massa, che l’hanno riferita alla tecnica, alla strumentazione, determinando un’incertezza sul genere tra addetti ai lavori e parlanti medi. Ad ogni modo, va subito chiarito che il genere è maschile. Volendo ragionare esclusivamente in inglese e non in italiano il problema comunque non si pone, dal momento che tutti i sostantivi della parola VAR sono maschili: video, assistant, referee».

Il VAR è maschile, quindi la VAR non esiste.

(foto ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)