I due sottosegretari M5S Sibilia e Gaetti litigano per una stanza al Viminale

di Redazione | 24/07/2018

sottosegretari m5s

Due sottosegretari del Ministero dell’Interno litigano per una stanza al Viminale. È una singolare vicenda raccontata oggi dal quotidiano Il Messaggero. I protagonisti sono due parlamentari del Movimento 5 Stelle: Carlo Sibilia, deputato, e Luigi Gaetti, senatore. Ad essere contesa sarebbe una stanza che si trova accanto all’ufficio di Sicilia, utilizzata per i colloqui con i testimoni di giustizia:

Uno spazio che secondo Gaetti ricadrebbe sotto le sue funzioni, alla luce della delega all’Antimafia che gli è stata conferita. Sibilia non è affatto d’accordo, però, e quando ha saputo – riferiscono i suoi collaboratori – che durante una sua assenza Gaetti sarebbe entrato nel suo ufficio, è corso ai ripari. Ed è di ieri una circolare firmata dallo stesso Sibilia in cui si vieta «a partire dalle ore 13:30 data odierna ogni accesso di personale estraneo agli stretti componenti di segreteria».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / FABIO FRUSTACI)