Vaccini obbligatori e iscrizione a scuola, da settembre basterà l’autocertificazione?

di Redazione | 04/07/2018

vaccini obbligatori

Possibili novità sull’iscrizione a scuola e all’obbligo vaccinale, che è stato esteso dalla legge Lorenzin approvata in Parlamento l’estate 2017 da 4 a 10 immunizzazioni. Per poter entrare in classe il prossimo settembre, potrebbe bastare che i genitori degli alunni presentino un’autocertificazione delle avvenute vaccinazioni e non più, come è invece previsto dalla legge attualmente in vigore, la certificazione di avvenuta vaccinazione da parte della Asl, la cui scadenza di presentazione era prevista per il 10 luglio 2018. Sarebbe questo, secondo le agenzie di stampa, il contenuto di un provvedimento amministrativo dei ministeri della Salute e dell’Istruzione che sarà presentato domani.

Vaccini obbligatori e iscrizione a scuola, dalla certificazione dell’Asl verso l’autocertificazione dei genitori

Dei vaccini obbligatori e di iscrizione a scuola ha parlato oggi anche la ministra della Salute, Giulia Grillo, rispondendo al Question time. «Proprio in questi giorni il Ministero della Salute è al lavoro, insieme al Ministero dell’Istruzione, per individuare le iniziative più idonee», ha detto. La ministra ha spiegato che non si tratterà di «una semplice proroga, ma una significativa semplificazione dell’onere documentale a carico dei genitori dei minori di anni sedici, che frequentano le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi per l’infanzia». Non sarà – ha spiegato Grillo – «una misura temporanea, per così dire ‘a tampone’, ma un insieme di accorgimenti che rendano, progressivamente, sempre più pacifico e meno conflittuale il rapporto tra cittadino e istituzioni sanitarie e scolastiche».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / CIRO FUSCO)

TAG: Vaccini