Fiorella Mannoia si scaglia contro Salvini sui migranti ma la rete non dimentica il suo passato M5S

di Redazione | 01/07/2018

Fiorella Mannoia

La cantante Fiorella Mannoia si è resa protagonista di una feroce polemica su Twitter. Dopo avere pubblicato un post contro il ministro degli Interni Salvini per via della sua politica sui migranti, la Mannoia non è passata inosservata allo sguardo sempre critico del web.

LEGGI ANCHE > «Aiutiamo gli africani a casa loro», lo sfogo e la provocazione di Fiorella Mannoia su Fb

La cantante, infatti, in passato è stata data vicino al Movimento 5 Stelle, quasi come se fosse una sorta di portavoce.

Mannoia ha pubblicato un articolo di SkyTg24 inerente al naufragio che ha causato la morte di 100 persone al largo delle coste libiche, con un semplice commento: “Si raccolgono i primi frutti. Dormite tranquilli“.

Subito sono arrivate le repliche dei suoi follower. “Ma tu non sostenevi i cinque stelle fini all’altro ieri?“, ha scritto Marco.

Ancora più dura Silvia: “Non avrei detto “nonostante”, le ong hanno una chiara responsabilità nell’incentivare i flussi che se va bene (!) vivono in estrema miseria in 🇪🇺, se va male muoiono in mare (o nel deserto). Il dato comunque parla da solo. Ma i piddini se ne fregano, basta dare contro Salvini“.

Vista la mole dei commenti, Fiorella Mannoia non ha potuto fare che contro-replicare: “Il mediterraneo è un enorme cimitero. Di quei disgraziati non importa a nessuno, nemmeno a voi che ora mettete il atto la caccia alle streghe, che fate le liste di proscrizione. Che vi mettete dalla parte dei buoni.Anche voi ne fate una questione politica, esattamente come tutti“.

Caso chiuso? Forse… ma che polemica!

(Foto credits: Ansa)