Bernie Sanders attacca Salvini
|

Bernie Sanders ringhia contro Salvini: «Segue l’orribile esempio di Trump sui migranti»

Se si apre la pagina Facebook (attivissima) di Bernie Sanders, si resta un po’ disorientati a trovare nella sua timeline il faccione di Matteo Salvini. L’ex candidato alle primarie del partito democratico americano (sfidante con onore di Hillary Clinton, speranza del socialismo statunitense) non esita ad attaccare il ministro dell’Interno italiano e a paragonare la sua posizione sui migranti a quella di Donald Trump.

LEGGI ANCHE > Le gentili critiche di Barack Obama a Bernie Sanders

Bernie Sanders attacca Salvini, il paragone con Trump

Italia e Stati Uniti, infatti, negli ultimi giorni stanno vivendo una situazione che si può definire parallela. Se nel Mediterraneo, il governo di Roma sta facendo di tutto per impedire i soccorsi delle ong nei confronti dei migranti che si mettono in viaggio per raggiungere le nostre coste, negli Stati Uniti – al confine con il Messico – la situazione è analoga, con Trump che sta mostrando i muscoli per arrestare i flussi migratori dallo Stato del centro-America agli Usa.

Bernie Sanders attacca Salvini pubblicando un articolo dell’Independent che mostra il leader della Lega nella sua versione di qualche giorno fa, quella in cui annuncia una «pulizia quartiere per quartiere, strada per strada», subito dopo aver annunciato il censimento della popolazione rom in Italia e dopo aver affermato che «i rom italiani purtroppo ce li dobbiamo tenere».

Bernie Sanders attacca Salvini, il post su Facebook

Ecco, allora, che il paragone con Donald Trump da parte di Bernie Sanders arriva quasi spontaneo, inevitabile: «I brutti attacchi di Trump agli immigrati – ha scritto il democratico su Facebook – qui stanno creando un esempio orribile per il resto del mondo. Nell’anno 2018 dobbiamo ancora lottare per un mondo con più democrazia, compassione e uguaglianza: siamo contrari all’autoritarismo, all’oligarchia e all’austerità».

Matteo Salvini non ha ancora risposto al senatore americano che, a dispetto dell’età, incarna un modello mondiale della nuova sinistra (che non è ancora stato imitato in Italia). L’attacco al ministro dell’Interno arriva direttamente da oltre oceano: anche questo – relativamente alla breve esperienza di governo di Giuseppe Conte e dei suoi alleati – rappresenta un precedente assoluto.

(FOTO: Credit Image: © Alex Edelman/CNP via ZUMA Wire)