La bufala di Matteo Renzi che riprende in mano il Pd dopo la sconfitta nei ballottaggi

di Redazione | 25/06/2018

bufala Renzi

Un tweet scritto davvero molto bene che, però, non corrisponde assolutamente a verità. Il meccanismo è noto: si utilizza un generatore di tweet che fornisce un file jpeg con la frase incriminata e si fa girare spacciandolo per screenshot fino a quando non diventa virale. La bufala Renzi che vuole riprendere il Pd nelle mani dopo aver assistito alla disfatta elettorale del ballottaggio nella tornata amministrative 2018 non ci ha messo molto a popolare tutte le bacheche dei principali social network.

LEGGI ANCHE > Ballottaggi 2018, la magra consolazione del Pd: «Perde anche senza Matteo Renzi»

Bufala Renzi, il falso tweet che si è diffuso sui social network

Il tweet (falso) incriminato reca questa informazione, attribuita all’account verificato dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi: «I risultati dei ballottaggi confermano il trend negativo del Partito Democratico del primo turno. Ringrazio @maumartina, ma è evidente che dal 4 marzo questo partito ha bisogno di una leadership che, allo stato attuale, sento il dovere di riprendere tra le mani. #altracosa».

bufala Renzi

Il tweet ha avuto ampio successo e ha scatenato la solita ondata di odio sui social network. La tempistica della fake news è stata perfetta: l’immagine, infatti, è stata diffusa immediatamente dopo le dichiarazioni di Maurizio Martina a Circo Massimo. Il segretario reggente del Partito Democratico aveva ammesso la sconfitta e aveva sottolineato l’esigenza di un partito che ha necessità di ripartire in altra forma rispetto a quella assunta in questo momento.

Bufala Renzi, le condizioni che l’hanno resa virale

È di oggi anche la notizia – battuta da Laura Cesaretti, molto vicina a Matteo Renzi – della rinuncia dell’ex premier di fondare un suo partito, visti i sondaggi disastrosi che lo darebbero al 4% dei consensi. Così come è di qualche ora fa la dichiarazione del capogruppo al Senato del Partito Democratico, Andrea Marcucci, che ha sottolineato come il Pd abbia perso anche senza la presenza di Matteo Renzi in questa ultima campagna elettorale (ahimé, questa dichiarazione non è una fake news).

Insomma, si è sfruttato il momento delicato del Partito Democratico e il nuovo dibattito sviluppato intorno alla figura dell’ex segretario Matteo Renzi per diffondere una bufala dalla portata potenzialmente devastante.

[FOTO da diretta Facebook della pagina Matteo Renzi]