I migranti della Aquarius arriveranno in Spagna, a Valencia, su navi italiane

di Redazione | 12/06/2018

aquarius

I migranti a bordo della nave Aquarius, bloccati nel Mediterraneo da tre giorni, arriveranno in Spagna su altre imbarcazioni. A darne notizia è con un tweet la ong Sos Mediterranee, affermando che questo è il piano predisposto dal Centro di coordinamento dei soccorsi (Mrcc) di Roma: «I naufraghi a bordo verranno trasferiti su navi italiane e condotti a Valencia», è stato il messaggio. «La nave Aquarius – ha aggiunto l’organizzazione – riceverà rifornimenti da un’imbarcazione italiana». In un altro tweet intanto Msf, Medici senza frontiere, parla di un trasferimento di «alcune persone» dall’Aquarius a navi italiane per fare rotta su Valencia insieme.

 

 

«Questo piano – afferma Msf in un altro tweet riferendosi alla decisione di dirottare i migranti a bordo della nave Aquarius verso la Spagna – comporterebbe altri 4 giorni di viaggio in mare per persone già esauste. Opzione migliore sarebbe quella di sbarcare le persone nel #portosicuro più vicino, per essere trasferite in #Spagna o altri paesi sicuri per ulteriori cure mediche e procedure legali».

 

 

I migranti della nave Aquarius arriveranno in Spagna, a Valencia, su imbarcazioni italiane

La svolta è arrivata ieri a metà giornata, quando la Spagna attraverso il suo nuovo premier Pedro Sanchez si è pronunciata in favore dell’accoglienza degli stranieri, 629 naufraghi.  «È nostro dovere contribuire ad evitare una catastrofe umanitaria e offrire un porto sicuro a queste persone», sono state le parole del leader socialista. Il viaggio verso Valencia non è comunque semplice. Il porto della città spagnola è lontano e per raggiungerlo c’è bisogno di alcuni giorni di navigazione. Troppo tempo per una nave carica di persone. «Raggiungere la Spagna richiede diversi giorni di navigazione. Con così tante persone a bordo e condizioni meteo in peggioramento la situazione può diventare critica», ha annunciato ieri sera Sos Mediteranee. «L’incolumità delle persone a bordo della nave Aquarius deve restare la priorità», ha aggiunto l’ong.

 

 

La nave Aquarius era ferma ieri a circa 35 miglia dall’Italia e a 27 miglia da Malta in attesa di istruzioni definitive sul porto sicuro dove attraccare con i naufraghi accolti a bordo nella notte tra sabato e domenica.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / IGOR PETYX)

TAG: migranti