Lorenzo Fontana ha definito schifezze i gay al congresso della Lega

di Andrea Mollica | 08/06/2018

Il ministro della Famiglia Lorenzo Fontan ha definito i gay “schifezze” durante il suo intervento all’ultimo congresso della Lega, svoltosi nel maggio del 2017.

Fontana contro i gay schifezze | VIDEO

Nell’assise di Parma, che ha rieletto Matteo Salvini segretario federale del partito fondato da Bossi, l’allora europarlamentare aveva affrontato il tema della difesa dei valori tradizionali e la lotta al relativsmo culturale imposto da globalizzazione ed Europa. «Vogliamo un’Europa dove il matrimonio sia tra una mamma e un papà e i bambini vengano dati a una mamma e un papà! Le altre schifezze non le vogliamo neanche sentir nominare», dice al minuto 1  e 14 secondo di questo video. L’intervento di Fontana è ricco di toni lepenisti, da destra nazionalista identitaria, tanto che verso la fine rivendica l’accusa di fascismo e razzismo per le posizioni espresse, una critica che deriva secondo il ministro della Famiglia dal controllo dei media da parte delle potenze economiche.  «Quando vi dicono che siete razzisti…fascisti…brutti e cattivi…ricordatevi che lo fanno perché i mass media sono in mano alle grosse potenze economiche, perché i mass media hanno paura di voi…e lo sapete perché hanno paura di voi? Perché voi siete i buoni, voi siete quelli che amano la propria terra, voi siete quelli che combatteranno per cambiare questa Europa e questo mondo per avere un mondo e un’Europa migliore per i nostri figli». dice al minuto 3 e 30.

Fontana
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

 

Il discorso di Fontana è ancora pubblicato sulla sua pagina Youtube.