salvini
|

L’ex assessore Pd che paragona Salvini a Hitler

Si può essere in disaccordo quanto si vuole con Matteo Salvini, per il suo essere di destra, sovranista, populista, per il suo modo di affrontare la questione immigrazione, per le sue uscite che offendono i migranti. Ma paragonare il leader della Lega ad Adolf Hitler e le sue dichiarazioni a quelle del dittatore nazista è senz’altro eccessivo. L’impresa è riuscita a Marcello Iantorno, ex assessore del Pd a Como, il quale, come riportato dal quotidiano online Comozero, ha messo a confronto una frase del nuovo ministro dell’Interno ed una del Führer. Tutto è cominciato quanto Salvini si è detto pronto a blindare i centri per i rimpatri dei migranti in modo che gli stranieri trattenuti non possano entrare e uscire liberamente e «andare a spasso per le città».

L’ex assessore Pd paragona una frase di Salvini a una di Hitler

Iantono ha attaccato: «Leggo ora di una frase di Salvini che dice ‘basta immigrati a spasso‘ – ha detto in una nota inviata alla redazione del giornale locale comasco – La frase è simile a una di Hitler: ‘L’ebreo deve levar le tende dall’Europa’ a cui seguirono dapprima i ghetti in varie città europee e poi i noti campi di concentramento». Nella sua nota l’ex assessore ha anche aggiunto che Salvini nel contratto di governo siglato tra M5S e Lega «ha previsto la collocazione di circa 25mila immigrati irregolari in campi chiusi per Regione con spiccate somiglianze con il trattamento dei nazisti verso gli ebrei. Se ciò dovesse accadere – ha aggiunto l’esponente del Partito Democratico locale – tutti coloro i quali hanno a cuore i diritti umani dovranno reagire con ogni mezzo legale, nessuno escluso».

La risposta

Le reazioni a quanto affermato da Iantono, assessore a Como fino al mese di giugno del 2017,  non si sono fatte attendere. «Roba da matti! Si vergogni. Io non mollo, gli insulti della sinistra sono medaglie», ha dichiarato Salvini. «Da Salvini ci divide la visione del mondo, ma paragonarlo a Hitler non è solo un’offesa alla storia ma anche al buonsenso», ha scritto sul suo profilo Twitter l’ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, eletto al Senato per il centrosinistra.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / ANGELO CARCONI)