imprenditore
|

L’imprenditore che compra una pagina su Repubblica per porre una domanda a Salvini e Di Maio

Comprare la pagina di un quotidiano per porre una domanda (complicata) a Matteo Salvini e Luigi Di Maio (che in queste ore sono in contatto per valutare se tentare di nuovo di dar vita a un governo politico). Lo ha fatto Lupo Rattazzi, imprenditore 65enne, quinto figlio di Susanna Agnelli e Urbano Rattazzi, presidente di Neos, la compagnia aerea del gruppo Alpitour.

L’imprenditore Lupo Rattazzi, la pagina su Repubblica e la domanda a Salvini e Di Maio

L’uomo d’affari ha acquistato un ampio spazio pubblicitario su Repubblica per rivolgersi ai leader di M5S e Lega ed evidenziare alcuni passaggi del piano per l’uscita dall’Italia dall’Euro alla cui stesura ha lavorato anche Paolo Savona, l’economista che  Salvini e Di Maio hanno proposto per il Mef. Questo il messaggio:

Senatore Matteo Salvini, Onorevole Luigi Di Maio,
nel famoso “PIANO B” contenuto nella guida pratica per l’uscita dell’Italia dall’Euro (presentata ad un convegno della Link University Campus a Roma e pubblicata su “Scenari Economici” nel 2015) alla cui stesura collaborò il Prof. Paolo Savona, si ammette candidamente che:
1) dopo la svalutazione che ne conseguirebbe  il potere d’acquisto dei salari subirebbe un calo per 2 anni;
2) a beneficiarne invece sarebbero “le fasce medio-alte della popolazione” (cioè i ricchi che si possono permettere di possedere investimenti esteri) (pag 59).
Domanda: ma voi queste cose le avete raccontate al vostro elettorato, soprattutto a quello che vive di salari e pensioni?
Lupo Rattazzi
(Imprenditore)

 

imprenditore
(Immagine: screenshot da Repubblica)

 

Il messaggio di Rattazzi è stato rilanciato anche dall’ex premier Matteo Renzi, che lo ha condiviso su Twitter accompagnato dal messaggio: «Comprare una pagina di giornale per fare una domanda semplice semplice al governo #neuro #salvinidimaio. Chissà se risponderanno. Il tempo è galantuomo, amici. Buona giornata a tutti».

 

 

(Immagine di copertina: screenshot da Repubblica)