Iliad, la rivoluzione delle tariffe telefoniche stracciate sbarca in Italia

di Redazione | 29/05/2018

iliad

Una vera e propria rivoluzione o un cavallo di Troia? Fatto sta che lo scopriremo presto. Iliad, oggi 29 maggio 2018, è sbarcata in Italia: l’operatore delle telecomunicazioni è il quarto colosso che si inserisce di prepotenza nel mercato nazionale, cercando di perseguire la sua politica che lo ha reso famoso in Francia, suo Paese d’origine. Ora, proverà a inserirsi tra i colossi Wind, Tim e Vodafone, occpuando la quarta casella degli operatori delle telecomunicazioni lasciata libera dalla fusione di Wind con Tre.

LEGGI ANCHE > Liberalizzazioni, telefonia fissa e mobile. La vera storia della penale se cambi operatore

Iliad: chiamate, messaggi, giga a 5,99 euro al mese

Ovvero, quella piuttosto appetibile dei prezzi stracciati. Per Natale, l’obiettivo di Iliad è quello di raggiungere una fetta di mercato di 800 milioni di euro. Il tutto attraverso una proposta che fa accapponare la pelle alla concorrenza: l’offerta di Iliad in Italia, infatti, consiste in minuti e sms illimitati verso operatori fissi e mobili in Italia, 30 giga di traffico internet al mese con copertura nazionale 4G+, che dovrebbe essere valida anche per le aree rurali. In più, si possono considerare nel pacchetto anche minuti e sms illimitati in Europa più 2 giga al mese in Europa. Dulcis in fundo, chiamate illimitate dall’Italia verso 65 destinzioni in tutto il mondo.

Il tutto – udite, udite – senza vincoli a 5,99 euro al mese. Un prezzo che, secondo gli imprenditori che gestiscono la compagnia anche in Italia, non sarà mai toccato. Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad in Italia, ha anche lanciato il prodotto con un claim piuttosto accattivante e provocatorio: «Basta costi nascosti. Basta mensilità extra. Basta brutte sorprese in bolletta. Basta vincoli e restrizioni. Basta domande senza risposta. Basta vecchi operatori telefonici. Basta dire basta! È il momento della verità. Preparati a cambiare modo di vivere la telefonia. La #Rivoluzioneiliad sta per iniziare».

Iliad sbarca in Italia, concorrenza durissima

Insomma, le premesse per un grande successo ci sono tutte, anche se il modello di business – partito fortissimo in Francia – quest’anno ha rallentato un po’ nel suo fatturato. Xavier Niel, il fondatore del gruppo, è partito dal concetto che i costi della telefonia debbano essere accessibili a tutti. Questa sua filosofia lo ha portato ad aumentare il suo campo di azione, con la fondazione di scuole gratuite di coding in Francia e l’ascesa azionaria al quotidiano Le Monde. Ora, Iliad è pronta per sbarcare in Italia.

I punti di partenza sono diversi rispetto a quelle che hanno accompagnato altri operatori telefonici che hanno provato a percorrere la strada della concorrenza ai colossi come Tim, Vodafone e Wind-Tre. Ma l’impresa di ritagliarsi una fetta di mercato resta comunque ardua: il ritardo dell’ingresso sul mercato italiano di Iliad ha dato una sorta di vantaggio a questi operatori che hanno preso le contromisure e hanno fatto partire una campagna di offerte ugualmente competitive. Staremo a vedere.

TAG: Iliad