amazon alexa
|

Alexa di Amazon registra una conversazione di una coppia a loro insaputa e la invia ai loro contatti

Ascoltati, registrati e condivisi. A loro insaputa. Questa la denuncia di una coppia, proprietaria di un dispositivo Amazon “Alexa”, utile per la domotica in casa. Il dispositivo, con un meccanismo che ha dell’incredibile, ha registrato la conversazione della coppia inviandola ad alcuni contatti.

«Mi è arrivata una vostra conversazione privata, stavate parlando di parquet», ha avvisato un amico. Una coppia di Portland, nell’Oregon – spiega il Corriere della Sera – ha raccontato alla radio locale Kiro7 di essere stata registrata a sua insaputa due settimane fa da Alexa. Amazon ha confermato ieri sera che la registrazione e l’invio accidentale ci sono stati. E si è scusata per l’inconveniente.

Come è stato possibile? Alexa è un sistema di intelligenza artificiale connesso alla domotica di casa. Tramite l’altoparlante Smart Echo può prendere ordini dagli utenti ed eseguire compiti come accendere la luce, regolare la temperatura di casa, ordinare la pizza. Un prodotto simile al rivale di Google Home.

«Echo – spiega un portavoce di Amazon – si è attivato per una parola che durante la conversazione suonava come Alexa (il comando che lo fa attivare, ndr) e poi ha interpretato come “invia messaggio” un altro pezzo di conversazione». «A quel punto Alexa ha chiesto ad alta voce “A chi?”» e infine ha interpretato «il nome nella lista dei contatti e la conferma dell’invio “right”». Ha capito fischi per fiaschi. Una serie di congetture che però non sembrano dare prestigio al prodotto, in arrivo anche in Italia entro quest’anno.

(foto da Amazon)

TAG: Alexa, Amazon