Il vincolo di mandato che vuole il M5S nel contratto di governo non è un vero vincolo di mandato

di Andrea Mollica | 17/05/2018

accordo M5S-Lega

Il vincolo di mandato, una proposta tradizionale del M5S, è espressamente richiamato nel contratto di governo tra i Cinque Stelle e la Lega.

Il vincolo di mandato nel contratto di governo M5S-Lega non è un vero vincolo di mandato

Il testo dice che è «necessario introdurre espressamente il ‘vincolo di mandato popolare’ per i parlamentari per rimediare al sempre più crescente fenomeno del trasformismo. Del resto, altri ordinamenti, anche europei, prevedono il vincolo di mandato per i parlamentari; è noto l’articolo 160 della Costituzione portoghese, il quale dispone che il deputato decade dal mandato semplicemente se si dimette dal gruppo parlamentare del suo partito e contemporaneamente si iscrive al gruppo di un’altra fazione politica». Posto che non è vero che ci sono altre Costituzioni europee con il vincolo di mandato, tolto l’esempio richiamato, la citazione dell’articolo 160 della Costituzione portoghese è corretta:

Artigo 160.º
Perda e renúncia do mandato
1. Perdem o mandato os Deputados que:
a) Venham a ser feridos por alguma das incapacidades ou incompatibilidades previstas na lei;
b) Não tomem assento na Assembleia ou excedam o número de faltas estabelecido no Regimento;
c) Se inscrevam em partido diverso daquele pelo qual foram apresentados a sufrágio;
d) Sejam judicialmente condenados por crime de responsabilidade no exercício da sua função em tal pena ou por participação em organizações racistas ou que perfilhem a ideologia fascista.
2. Os Deputados podem renunciar ao mandato, mediante declaração escrita.
Articolo 160
Perdita e cessazione dalla carica
1. Perdono il mandato i Deputati che:
a) Sono incapacitati a svolgere le proprie funzioni o sono per legge incompatibili.
b) Non si presentano in Assemblea o il numero delle assenze supera quello da regolamento;
c) S’iscrivono a un partito diverso da quello per cui erano stati eletti;
d) Sono condannati a una pena da un tribunale per un reato commesso nell’esercizio delle loro funzioni o prendono parte ad organizzazioni razziste o di ideologia fascista.
2. I deputati possono dimettersi dalla carica mediante dichiarazione scritta.

 

Il problema del vincolo di mandato a cui si richiamano il M5S e la Lega nel contratto di governo è che non si può definire come tale. L’articolo 155 della Costituzione portoghese evidenzia infatti in modo esplicito come i parlamentari possano e debbano esercitare liberamente le loro funzioni, in analogia all’articolo 67 della nostra Costituzione. Il comma C dell’articolo 160 ripreso dai Cinque Stelle appare più una sanzione contro il trasformismo che un vincolo di mandato.

Artigo 155.º

Exercício da função de Deputado
1. Os Deputados exercem livremente o seu mandato, sendo-lhes garantidas condições adequadas ao eficaz exercício das suas funções, designadamente ao indispensável contato com os cidadãos eleitores e à sua informação regular.
2. A lei regula as condições em que a falta dos Deputados, por causa de reuniões ou missões da Assembleia, a atos ou diligências oficiais a ela estranhos constitui motivo justificado de adiamento destes.
3. As entidades públicas têm, nos termos da lei, o dever de cooperar com os Deputados no exercício das suas funções.
Articolo 155. – (Esercizio della funzione di Deputato) 1. I Deputati esercitano liberamente il proprio mandato; sono loro garantite condizioni adeguate per l’efficace esercizio delle proprie funzioni e, in particolare, per l’indispensabile collegamento con i cittadini elettori e la loro regolare informazione.
2. La legge regola le condizioni nelle quali l’assenza di Deputati, a causa di riu¬nioni o missioni per l’Assemblea, ad atti o ad attività ufficiali al di fuori di essa costituisca giustificato motivo di rinvio di questi.
3. Gli organismi pubblici, nei termini stabiliti dalla legge, hanno il dovere di coope¬rare con i Deputati nell’esercizio delle loro funzioni.