programma
|

La Lega s’infuria, Centinaio: «Chi ha passato il programma è un grandissimo cretino»

La diffusione della bozza di programma M5S-Lega (documento datato 14 maggio pubblicato ieri dall’Huffington Post) fa infuriare gli uomini del Carroccio. Il capogruppo al Senato del Carroccio, Gian Marco Centinaio, rispondendo a domande dei giornalisti ha affermato senza giri di parole: «Chi vi ha passato quella bozza è un grandissimo cretino, poteva almeno darvi quella aggiornata. Ha fatto perdere tempo a voi e a noi».

Centinaio (Lega): «La bozza del programma? Chi l’ha passata è un grandissimo cretino»

Centinaio ha parlato ai cronisti arrivando stamattina alla Camera per partecipare al nuovo tavolo per la stesura del contratto di governo. Ma ha anche commentato la vicenda del testo provvisorio in un’intervista a InBlu Radio, il network delle radio della Cei: «Qualcuno presente al tavolo – ha detto il senatore leghista – ha voluto fare il fenomeno con un giornalista e gli ha rifilato una bozza. E confrontando quella bozza con quella che abbiamo oggi è come parlare dell’uomo preistorico e l’uomo dell’età moderna. È stato molto stupido passare una bozza del genere perché non serve a nessuno. Quella era solo una bozza preistorica. Su questo mi sono molto arrabbiato perché ha rischiato di far saltare tutto».

La bozza sul programma per un contratto tra Movimento 5 Stelle e Lega, al quale gli esponenti dei partiti di Luigi Di Maio e Matteo Salvini lavorano dalla scorsa settimana, ha fatto alzare critiche agli autori per la presenza di proposte anti-Ue e anti-Euro. Il testo di 39 pagine diffuso promette l’introduzione dell’uscita dall’Euro nei Trattati europei (una posizione poi smentita dal M5S, e rimossa) e un intervento straordinario della Bce con la cancellazione di 250 miliardi di euro del nostro debito pubblico (semplicemente impossibile da applicare).

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / RICCARDO ANTIMIANI)

TAG: Lega